Questo sito contribuisce all'audience di

Pro Piacenza - Lo strano caso dello stato di agitazione poi ritirato. Ghirelli: «Dalla Lega nessuna promessa»

Interviene il segretario generale della Serie C. «La società vanta un credito legato alle valorizzazioni della scorsa stagione che può essere scontato dal Credito Sportivo. Tocca a loro e non alla Lega decidere se anticiparlo o meno»

Francesco Ghirelli

Si tinge di giallo, ogni ora di più, il capitolo che riguarda la crisi del Pro Piacenza. L’ultima puntata di oggi è uguale alle montagne russe, in cui accade di tutto di più. In mattinata arriva lo stato di agitazione dei calciatori che danno alla società «tempo fino a venerdì per saldare gli stipendi di luglio, agosto e settembre altrimenti ci sarà lo sciopero domenica e non si giocherà con la Lucchese».
Nel primo pomeriggio l’incontro tra una delegazione di calciatori e il presidente Maurizio Pannella, al termine del quale arriva il contro comunicato del club in cui si sostiene che i giocatori hanno «ritirato lo stato di agitazione e domenica con la Lucchese si gioca», fermo restando che la messa in mora rimane valida e il tempo scorre.
Cosa è accaduto durante il confronto tra la proprietà e i giocatori? Sicuramente questi ultimi devono aver ricevuto rassicurazioni da parte della proprietà. Sul piatto un contributo per la valorizzazione dei giovani (circa 140mila euro) legato alla passata stagione e che il Pro vanterebbe nei confronti della Lega. A intervenire sulla vicenda, però, è lo stesso segretario generale della Lega Pro, Francesco Ghirelli, pronto a specificare alcuni punti.
«Personalmente non ho mai parlato con i giocatori del Pro Piacenza - spiega Ghirelli - ma sono stato contattato dalla proprietà. Li ho semplicemente informati che vantano un credito legato alle valorizzazioni dello scorso anno e questo può essere anticipato dal Credito Sportivo. La Lega Pro non può promettere nulla, sia chiaro questo punto, ma possiamo certificare che il Pro Piacenza ha diritto a questi soldi. Poi la questione passerà al Credito Sportivo e alla società. Saranno i primi, in base a diversi parametri tra cui la solidità del club, a decidere se erogare o meno l’anticipo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento