menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pro Piacenza, la fideiussione è ok ma adesso c'è il giallo degli stipendi

Il TFN dà ragione al club sulla garanzia per l'iscrizione, adesso però i giocatori stanno valutando l'eventuale messa in mora perché sembra che gli stipendi non siano stati saldati.

Il Tribunale Federale Nazionale ha dato ragione al Pro Piacenza (e a Reggina, Matera e Cuneo) sulla vicenda legata alla Fideiussione Finworld, il club rossonero così scongiura la possibilità di una maxi penalizzazione di 8 punti e una multa da 350mila euro. Ma i problemi non sono finiti qui perché c’è poi tutta la questione legata agli emolumenti: il 16 ottobre scadevano i termini per saldare stipendi e contributi di giocatori e dipendenti. Come avevamo scritto il Pro, non ufficialmente, ci aveva comunicato di aver saldato tutte le pendenze nella giornata di martedì (l’ultima disponibile), versione che fa a pugni con la realtà dei fatti perché nella giornata di oggi i giocatori si sono riuniti - dopo un confronto con Giannichedda - e stanno pensando di mettere in mora la società rivolgendosi ai legali dell’Associazione Italiana Calciatori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento