Questo sito contribuisce all'audience di

Pro Piacenza - L'incertezza societaria si fa sentire sul campo, il Cuneo sbanca il Garilli 0-1

Giannichedda lascia Nolè e Ledesma in panchina, gara molto equilibrata con i piemontesi che sbloccano il risultato alla prima vera occasione, dopo 60', con Bobb che nel finale spreca anche un calcio di rigore. Mercoledì arriva il Siena, ma l'attenzione è tutta sulla società

Foto Trongone

Il primo tiro della gara, un gol. Il Cuneo passa al Garilli capitalizzando al meglio l’occasione capitata sul destro di Bobb al ventesimo della ripresa. Un rasoterra che non lascia scampo a Zaccagno e che condanna i rossoneri al secondo stop consecutivo dopo quello patito a Pisa. Tira un forte vento sul terreno di gioco, un vento che segna il cambio di stagione e che concede soltanto qualche folata di buon gioco. Folate come quella di Sanseverino che non chiude bene il suo diagonale spedendo fuori di poco e di Volpicelli che si fa chiudere lo specchio da Marcone. Nella ripresa il Cuneo conquista il vantaggio sfruttando la sua prima occasione da gol: è il subentrante Bobb a lasciare di stucco Zaccagno con un bel rasoterra, è lo stesso centrocampista gambiano a sprecare il rigore concesso per il fallo di Pasqualoni su Mattioli. Il presidente del Pro Maurizio Pannella assiste alla partita dalla tribuna coperta, alla partita peggiore in termini di gioco dei rossoneri. Chissà se domani il vento potrà cambiare anche fuori dal campo.

SOLO UNA FOLATA – La prima, velleitaria, conclusione della partita arriva al dodicesimo con Volpicelli che manda la palla in curva dopo una breve percussione di Remedi. In una partita piuttosto compassata il Cuneo si fa vedere dalle parti di Zaccagno soltanto al minuto venticinque: il cross di Borello è piuttosto interessante ed insidioso ma Gissi manca di un soffio l’appuntamento con la sfera. Dopo un'altra manciata di giri di orologio nei quali poco o nulla si vede in campo, sono i rossoneri a sfiorare il vantaggio: Sanseverino scappa via sulla sinistra, salta di netto Mattioli e calcia di piatto con il pallone che esce di poco alla sinistra di Marcone. L’occasione più ghiotta arriva però all’ultimo. Quaini ruba un pallone in mediana, allarga per Scardina che serve nel mezzo Volpicelli. La conclusione dell’attaccante del Pro è murata da Marcone che chiude lo specchio. Niente recupero, le squadre rientrano negli spogliatoi con le reti inviolate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio Dilettanti - Si va verso lo stop definitivo per Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Nuova mazzata sullo sport: chi ha il Covid deve stare fermo almeno due mesi

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

Torna su
SportPiacenza è in caricamento