rotate-mobile
Serie C

Pro Piacenza - Il tempo è agli sgoccioli e non si vedono soluzioni. Si va verso la chiusura

Rimangono una manciata di giorni per trovare acquirenti, nessuno a oggi è riuscito a fornire le garanzie richieste da Burzoni. Il Pro rischia di andare in liquidazione e per il settore giovanile potrebbe esserci un accordo in extremis con il Piacenza Calcio

Il tempo scorre e per il Pro Piacenza sembra non essercene quasi più a disposizione. Fino alla scorsa settimana nessuno voleva sentir parlare di “piano B” ovvero la possibile messa in liquidazione della società e seguente ripartenza tra i dilettanti con il settore giovanile, magari trovando davvero un accordo a questo punto con il Piacenza. A oggi non è nemmeno da prendere in considerazione il “piano C”, cioè che sia Burzoni stesso a iscrivere la squadra per guadagnare tempo: questa soluzione sarebbe possibile solo davanti alla certezza di cedere in un secondo momento la società, ma oggi queste condizioni non ci sono.
L’incontro con la cordata americano-saudita è continuamente rimandato, doveva essere lunedì, poi martedì, adesso è previsto per mercoledì sera ma, nella realtà dei fatti, anche questa pista sta sfumando come è sfumata quella degli imprenditori bresciani. Il nocciolo della questione, come avevamo scritto domenica, è legato alla fideiussione per l’iscrizione: per sedersi al tavolo bisogna averla già in mano e nessuno, al momento, ha dato questo garanzia. Si torna dunque a prendere in seria considerazione quel "piano B" di cui avevamo scritto nei giorni scorsi, proseguire solo con il settore giovanile a livello provinciale e magari trovare un accordo con il Piacenza Calcio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pro Piacenza - Il tempo è agli sgoccioli e non si vedono soluzioni. Si va verso la chiusura

SportPiacenza è in caricamento