Questo sito contribuisce all'audience di

Pro Piacenza - Il club verso la radiazione. Londrosi: «Bene l'intervento della Figc, stava degenerando»

La società di Pannella voleva giocare con i ragazzini e aveva già saldato l'affitto del Garilli per la gara contro l'Olbia, ma Gravina ha sospeso tutte le partite dei rossoneri. Il 30 gennaio al Consiglio Federale rischia seriamente l'esclusione dal campionato

LE PAROLE DI LONDROSI    
«L’intervento del presidente Gabriele Gravina a proposito della questione Pro Piacenza è stato accolto con soddisfazione da tutti noi che in questa vicenda non cerchiamo vendetta ma giustizia e rispetto delle regole. Non avevo dubbi sul fatto che il presidente della Figc mettesse in atto le iniziative più opportune per evitare che tale situazione degenerasse ulteriormente a danno di tutto il movimento. Ora aspettiamo l'evolversi degli eventi. Per quanto mi riguarda ha inviato ulteriori atti alla Procura Federale perché possa indagare e valutare le azioni più opportune da intraprendere. Spero si faccia presto: calciatori professionisti con particolari situazioni di tesseramento e ragazzi del settore giovanile non possono rimanere bloccati ulteriormente, hanno il diritto di andare a giocare da un'altra parte prima possibile per porre rimedio almeno in parte ai danni subiti a causa della sciagurata gestione societaria da parte della proprietà del Pro Piacenza»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Terminate le videoconferenze con le società di calcio dilettantistico: fino al 3 dicembre impossibile prendere decisioni

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

  • Il Bertocchi diventa un campo all'inglese: erba artificiale, tribuna ampliata e coperta

  • Miozzo (Cts): «Palestre, piscine e centri sportivi non riapriranno per Natale»

  • Piacenza, cinque nuovi positivi. Il dg Scianò: «Situazione difficile, ci prendiamo 48-72 ore prima di decidere»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento