Questo sito contribuisce all'audience di

Pro Piacenza - I giocatori: «Tempo fino a venerdì per pagare, altrimenti contro la Lucchese ci sarà sciopero»

Proclamato lo stato di agitazione e durissimo comunicato dell'Assocalciatori: «Se entro venerdì 2 novembre la società non pagherà gli emolumenti di luglio, agosto e settembre, i giocatori sciopereranno il 4 novembre in occasione della gara contro la Lucchese».

Foto Trongone

Sta andando tutto a rotoli in casa Pro Piacenza, questo ormai lo raccontiamo da giorni, tuttavia nella serata di ieri è uscito anche il comunicato stampa dell’Assocalciatori che proclama lo stato di agitazione dei giocatori. Un passaggio è più importante degli altri: “se entro venerdì 2 novembre la società non pagherà gli emolumenti di luglio, agosto e settembre, i giocatori sciopereranno domenica 4 novembre in occasione della gara contro la Lucchese”.

Il comunicato integrale dell’Assocalciatori

"L’AIC e i calciatori professionisti attualmente tesserati per l’A.S. Pro Piacenza 1919 s.r.l., lamentano una situazione divenuta oramai inaccettabile ed insostenibile.
Nonostante le vane promesse, i calciatori ancor oggi non hanno ricevuto alcuna somma relativa alle retribuzioni di luglio, agosto, settembre e ottobre 2018 (che maturerà nei prossimi giorni); a ciò si aggiunge l’assenza di ogni chiara informazione in ordine ai progetti sportivi e alla sopravvivenza stessa della società.

All’interno del Club sono venute a mancare figure importanti dell’organigramma societario quale ad esempio il preparatore atletico; alcuni calciatori, inoltre, sono stati allontanati dalle proprie abitazioni e hanno dovuto trovare una sistemazione di fortuna.
Anche il vitto quotidiano non viene più garantito agli atleti dalle strutture alle quali fino ad oggi i medesimi si erano appoggiati.

Nonostante questa paradossale situazione che si protrae ormai da tempo, i calciatori hanno continuato, anche questa settimana, ad allenarsi nel rispetto della maglia, della tifoseria e della città.
Oggi più che mai l’incertezza che regna sulla Società da inizio campionato è divenuta insostenibile e determina l’impossibilità di svolgere l’attività sportiva professionistica in modo dignitoso e consono alla categoria.

Non è possibile per i calciatori accettare ulteriormente tale situazione; nella giornata di venerdì 26 ottobre u.s. tutti gli atleti hanno inviato le formali messe in mora al Club.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per tali motivi, l'A.I.C. annuncia lo stato di agitazione dei calciatori professionisti tesserati con la società A.S. Pro Piacenza 1919 s.r.l. e indice sin d’ora lo sciopero dei predetti atleti per il giorno di domenica 4 novembre 2018, auspicando che il Club, posto il preavviso di sciopero, adempia al pagamento delle somme contrattualmente dovute quantomeno per le mensilità di luglio, agosto e settembre 2018 entro venerdì 2 novembre, in modo così da evitare l’esercizio del diritto di sciopero, che con la presente si preavvisa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Risultati e classifiche di Juniores, Allievi e Giovanissimi. Il Dpcm chiude i campionati Provinciali

  • Si va verso la prosecuzione dell'attività anche per la Seconda categoria. Per la Terza si deciderà a breve

  • La Pedrini durissima contro Piacenza: «Si sciacquino la bocca prima di parlare di Callipo»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento