menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pro Piacenza - Fulvio Pea: «Gara equilibrata, bene la vittoria». Le pagelle

Il tecnico analizza il momento: «Alessandro? Qualcosa è scattato nella sua testa: tutti i compagni lavorano per lui ed è diventato il leader». Lopez: «Non rimprovero nulla ma non abbiamo fatto quello che facciamo di solito».

La lettura dell’allenatore della Lucchese collima quasi perfettamente con quella di mister Pea. «Quella di oggi è stata una partita equilibrata dove tutte e due le squadre potevano segnare  - commenta l’allenatore del Pro – Nel secondo tempo la mia squadra ha giocato bene su tutti i punti di vista». Tra le file rossonere si è rivisto il difensore Matteo Abbate, rientrato in campo nei minuti finali dopo il lungo infortunio. «Apro la parentesi su Abbate che a tutti i costi voleva rientrare: ha lavorato tantissimo per rientrare prima di Natale e ce l’ha fatta. Mi sembra giusto sottolineare questa cosa, si è posto un obiettivo e l’ha raggiunto». Il ritorno di un importante elemento per la retroguardia, la conferma di Danilo Alessandro in avanti. «Qualcosa è scattato nella sua testa: tutti i compagni lavorano per lui ed è diventato il leader della squadra, il vero numero dieci».

Due gol con la Lucchese nel gennaio del 2015 quando era appena arrivato al Pro. Una doppietta che non riuscì a cambiare il volto alla partita (poi vinta dai toscani per 3-2) ed oggi un gol, ancora una volta decisivo. «Ci avevo pensato prima della partita ma poi ho pensato soltanto a questa partita». Il numero dieci rossonero fornisce la sua lettura della gara sbloccata nel vivo della ripresa. «Li abbiamo aspettati, sono una squadra che gioca un buon calcio ma siamo stati bravi a sfruttare la nostra occasione. Abate è stato bravo a darmi la palla in profondità: il difensore mi ha toccato e mi ha sbilanciato». Il momento positivo del Pro coincide quasi totalmente con la vena realizzativa del fantasista rossonero. «Dopo Gavorrano abbiamo iniziato a giocare a calcio: quando giochiamo palla a terra riesco ad entrare più in partita. E’ aumentata la fiducia verso i compagni ed i risultati si vedono».

LE PAGELLE DEL PRO PIACENZA

GORI 6 – Una parata nel primo tempo ad anticipare De Vena, praticamente inoperoso nel secondo tempo

CALANDRA 6 – Riprende il posto sulla destra dopo il brutto infortunio di Beduschi. Novanta minuti senza affanni a fianco di Battistini

BELOTTI 6,5 – Poco sollecitato per tutta la lunghezza della partita fa quello che deve per tenere lontani i pericoli dalla porta rossonera

BATTISTINI 6,5 – Preciso al centro della difesa del Pro, non concede spazi agli attaccanti toscani costretti a girare alla larga da Gori

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento