Questo sito contribuisce all'audience di

Pro Piacenza - Figc e Lega potrebbero intervenire in extremis per bloccare il "dramma sportivo" di domenica

Intanto in mattinata sono arrivate anche le dimissioni del responsabile sanitario, Antonino Fichera. Sembra ci siano dei problemi nel tesseramento di questi fantomatici ragazzi in arrivo da Salerno e Roma

Il presidente Maurizio Pannella

Pro Piacenza-Alessandria, in programma domenica allo stadio Garilli (ore 14.30) si gioca? Al momento sì, ma non sono da escludere novità nel pomeriggio. Le ultime 72 ore sono state piuttosto movimentate in casa Pro Piacenza, obbligato a scendere in campo domenica se non vuole essere radiato dal campionato dopo le rinunce di dicembre contro Pro Vercelli, Juventus U23 e Siena. Il regolamento fissa a tre le partite che si possono saltare (ovviamente con relativa sconfitta a tavolino e punto di penalizzazione) quindi il club rossonero del timoniere Pannella non può più bucare. Al momento si gioca perché l’affitto dello stadio è stato saldato e gli steward sono stati pagati: il minimo indispensabile per dare vita a quello che sarà un dramma sportivo. Questi ragazzini sono mandati in campo con l'unico intento, da parte della società, di sfuggire alle proprie responsabilità: è tutto tranne che un'occasione per i giovani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

SCEMPIO SPORTIVO, MA CI SONO PROBLEMI
Il Pro Piacenza - che non può fare mercato perché gli indici di liquidità non lo permettono - come è noto non ha più una squadra, i giocatori sono andati tutti via e i pochi rimasti proseguono nello sciopero. In campo agli ordini di Maspero andranno quattro giovani della Berretti e una decina di ragazzi provenienti da Roma e Salerno che saranno tesserati in extremis con contratti di “addestramento accademico” sfuggendo dunque alle regole normali dei tesseramenti.
Non si sa chi siano e nessuno di loro ha una minima esperienza in Serie C. Insomma, sportivamente parlando si prevede una domenica di lacrime e sangue. Si preannuncia inoltre una seconda parte di stagione tragica: questi ragazzi non potranno competere con i professionisti e tra poche settimane arriveranno 18 punti di penalizzazione che spediranno il Pro a -6 in classifica. A quanto risulta, inoltre, pare ci siano problemi per il tesseramento dei ragazzi, ma non sembra esserlo più di tanto: tecnicamente per giocare servono 7 calciatori e al peggio non c’è mai limite. Vedremo domenica al Garilli ma, come detto, potrebbe esserci un intervento in extremis di Lega o Figc per bloccare la vicenda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Bobbiese e valanga. Bene Vigolo e Alsenese. Spes e Ziano super

  • Dilettanti - Fontana chiude tutti i campionati della Lombardia. Il San Rocco però gioca, rimane in piedi la Serie D

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Pistoiese-Piacenza 2-1: nuova beffa nel recupero a firma di Chinellato

  • Risultati e classifiche di Juniores, Allievi e Giovanissimi. Il Dpcm chiude i campionati Provinciali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento