Questo sito contribuisce all'audience di

Pro Piacenza e Castelli del Ducato: la "Cultura fa gol". Presentata la partnership

«Il Pro Piacenza come società sportiva vuole allargare i propri orizzonti - ha dichiarato Paolo Armenia, Direttore Generale - una società di calcio infatti non deve solamente preoccuparsi del rettangolo verde ma essere propositiva sotto tutti gli aspetti»

Da sinistra Segalini, Armenia e Trivelloni

Valorizzare il patrimonio culturale attraverso il binomio cultura-calcio professionistico. Con lo slogan “La Cultura fa gol” il Pro Piacenza e Castelli del Ducato di Parma e Piacenza, circuito che riunisce 31 manieri e molti borghi storici, firmano una partnership per promuovere la più grande rete di rocche e fortezze dell’Emilia-Romagna non solo tra i bambini e i ragazzi che giocano a pallone, ma anche tra gli sportivi in generale.

Obiettivo è creare community attorno ai beni storico-artistici ed architettonici più rappresentativi dell’Emilia: i Castelli. Promuovere un corretto stile di gioco e comportamento in campo e nella vita da veri “guerrieri positivi”. Incentivare la conoscenza dei monumenti ed il senso di appartenenza e amore per il territorio: perché il patrimonio culturale che si eredita va “conquistato” ogni giorno, tenuto vivo, promosso, difeso, tutelato, soprattutto tra le nuove generazioni in un’azione di sensibilizzazione continua.

Nel concreto tante le promozioni concesse da Castelli del Ducato ai supporter, ai tifosi, agli sponsor del Pro Piacenza: gli abbonamenti annuali per vedere le partite di calcio del Pro Piacenza 1919 saranno valide, infatti, come vere e proprie tessere Card del Ducato e daranno diritto al possessore allo sconto sulla visita guidata classica al maniero (tutti ad eccezione di Bobbio e Torrechiara, in quanto statali).

Castelli del Ducato di Parma e Piacenza farà omaggio, inoltre, di 300 Card del Ducato rivolte alle famiglie dei bambini del vivaio del Pro Piacenza: il genitore che accompagna il figlio in visita ai Castelli del Ducato avrà diritto allo sconto sulla visita guidata classica al maniero.

Inoltre Castelli del Ducato di Parma e Piacenza si impegnerà a proporre un itinerario consigliato da indicare ai tifosi delle squadre in trasferta che affrontano in casa il Pro Piacenza, abbinando la partita alla visita di un Castello.

Alcuni Castelli piacentini, in particolare, ma anche la Rocca Sanvitale di Fontanellato (Pr) sede del Circuito Castelli del Ducato – saranno set per shooting fotografici e video con i giocatori per social network direttamente curati e realizzati dal Pro Piacenza.

“Il Pro Piacenza come società sportiva vuole allargare i propri orizzonti” ha dichiarato Paolo Armenia, Direttore Generale “una società di calcio infatti non deve solamente preoccuparsi del rettangolo verde ma essere propositiva a 360°. Abbiamo la possibilità di poter far conoscere, attraverso il campionato che disputiamo, il nostro territorio che è ricco di cultura. Inoltre teniamo molto al fatto che i nostri ragazzi del Settore Giovanile possano crescere anche dal punto di vista culturale, invitandoli con le loro famiglie a visitare i Castelli”.

“Questa sinergia ha due obiettivi” ha affermato Francesco Trivelloni, Vice Presidente Castelli del Ducato di Parma e Piacenza “il primo è quello di far conoscere il territorio uscendo dai canoni tradizionali di promozione e il secondo è quello di valorizzare le bellezze artistiche facendole conoscere proprio ai piacentini. Bisogna far innamorare la gente del territorio e l’opera di adozione delle ricchezze artistiche è importantissima per mantenere e preservare l’identità culturale e la nostra storia”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Presente alla conferenza stampa anche Carlo Segalini, Consigliere del Comune di Piacenza: “Trovo questa partnership un’ottima iniziativa specialmente per i giovani perché, attraverso le visite ai Manieri, possono imparare tanto. E il sentirsi “guerrieri” nel Castello può stimolare i ragazzi ad essere “guerrieri positivi” anche sul campo da gioco”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Seconda e Terza Categoria. Si gioca in D, Eccellenza, Promozione e Prima

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Dilettanti - Il Dpcm chiude Terza e (forse) Seconda Categoria, le uniche che non hanno avuto problemi

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • La Pedrini durissima contro Piacenza: «Si sciacquino la bocca prima di parlare di Callipo»

  • Si va verso la prosecuzione dell'attività anche per la Seconda categoria. Per la Terza si deciderà a breve

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento