Questo sito contribuisce all'audience di

Pro Piacenza - Pea: «Giochiamo, sudiamo, lavoriamo ma non raccogliamo». Le pagelle

«Da zero a trentuno siamo a trenta»: con questa frase mister Pea riassume la situazione della sua squadra che non rinuncia a giocare, «che suda durante gli allenamenti e le partite ma che non raccoglie».

«Da zero a trentuno siamo a trenta»: con questa frase mister Pea riassume la situazione della sua squadra che non rinuncia a giocare, «che suda durante gli allenamenti e le partite ma che non raccoglie». Una partita che arrivava al termine del “trittico” dell’infrasettimanale. «Nonostante oggi fosse la terza partita nel giro di una settimana, la squadra ha giocato. Sicuramente non ha tenuto i ritmi di sempre ma ha preso fiato ed è ripartita. Bisogna rimboccarsi le maniche ed andare avanti». Pea non commenta l’episodio del rigore «Se ci attacchiamo a queste cose non andiamo avanti. Pecchiamo nell’ultima esecuzione e qui dobbiamo e possiamo migliorare». Andare sotto dopo sei minuti poteva portare a conseguenze ben più importanti. «Non dico niente di sbagliato se tutti i nostri pareggi potevano essere vittorie. Se andiamo ad analizzare i gol subiti basta mezza disattenzione per subire gol».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dietro al solito sorriso Jonathan Aspas non nasconde un pizzico di delusione per una vittoria che è sfilata via ancora una volta. Uno sguardo al bicchiere mezzo pieno per il punto guadagnato ma anche a quello mezzo vuoto. «Siamo arrabbiati perché oggi era una partita da tre punti – commenta il capitano rossonero – Bisogna muovere un po’ la classifica». Aspas era poco distante in occasione dell’azione del rigore prima fischiato e poi annullato al Pro, nessun commento invece sull’azione finale con la rete in fuorigioco di Starita. «Quando ha fischiato il rigore, il guardalinee ha detto che il tocco era di petto ma non ho visto nulla sul gol in fuorigioco». Un punto in cascina ma il pensiero già rivolto alla trasferta in terra toscana: «É chiaro che dobbiamo cambiare un po’: stiamo facendo tutto bene ma non basta, bisogna fare di più. Dobbiamo andare a vincere la partita a Siena».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Calcio Dilettanti - La Lombardia chiude tutto e si ripartirà da gennaio. L'Emilia Romagna pensa alla stessa soluzione

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento