menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fulvio Pea

Fulvio Pea

Pro Piacenza, ancora una buona prova e ancora una sconfitta: il Siena passa al 92'. Le Pagelle

I rossoneri sfiorano la vittoria in casa della capolista che regge fino alla fine grazie alle parate di Pane e poi vince con un botta da fuori area di Emmausso. Per il Pro Piacenza terza sconfitta nelle ultime quattro gare

Emmausso regala al Siena la vittoria al 92’ e lascia ben più che l’amaro in bocca a un Pro Piacenza che prima accarezza la possibilità di vincere la partita, poi si fa la bocca sul possibile pareggio e infine torna a mani vuote dalla trasferta in casa della capolista. I rossoneri avrebbero meritato ben di più ma sulla loro strada hanno trovato un Pane in formato maxi (almeno due le parate decisive), tanta imprecisione (Bazzoffia si divora un’occasione d’oro nel primo tempo) e sicuramente molta sfortuna con la rete del ko che arriva al secondo minuto di recupero. Pro Piacenza che incontra dunque la terza sconfitta nelle ultime quattro gare per un bottino che inizia a essere eccessivamente magro per quanto mostrato sul campo dalla squadra.

GORI SI ESALTA, BAZZOFFIA SPRECA
L’unica novità che Fulvio Pea presenta in campo è Mastroianni, che riprende il suo posto in attacco al fianco di Alessandro, mentre Calandra è in campo dal 1’. L’avvio è di quelli forti da parte del Siena: passano 4’ e Guberti pesca Bulevardi tutto solo appostato sul secondo palo ma la conclusione è incredibilmente alta da due passi. Il Pro fatica a macinare gioco, si difende con molto ordine grazie alla coppia Beduschi-Belotti, sempre attenta, e quando non ci arriva la difesa ci pensa Gori che al 13’ respinge in corner la conclusione a botta sicura di Marotta.
Col passare dei minuti però cresce di intensità la manovra del Pro che prende le misure al Siena e si costruisce una bellissima occasione (16’) con Barba che entra in area sulla sinistra, punta il fondo campo e serve uno splendido assist da spingere in rete a Bazzoffia che invece spara alle stelle. Prima del riposo Gori si esalta ancora prima sul tiro di Bulevardi e poi su quello di Guberti, entrambi respinti in corner.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento