rotate-mobile
Serie C

E' un Piacenza ancora poco brillante, il Pontedera supera 1-0 i biancorossi. VIDEO

Decide un rigore al 65' concesso dopo un errore difensivo della squadra di Scalise. Buon secondo tempo per il nuovo arrivo Morra, a cui viene annullato un gol per fuorigioco

banner rmcL’attesa è alta, come confermano le tribune dell’impianto di Vigolzone quasi gremite, ma il PIacenza non riesce a scaldare più di tanto i propri tifosi. Il test con il Pontedera va agli ospiti che trovano su rigore a metà ripresa la rete del decisivo 1-0, ma in questa fase il risultato conta relativamente. Il problema è che i biancorossi riescono a risvegliare una partita sostanzialmente apatica solo con tre lampi che arrivano nel giro di una manciata di minuti intorno alla mezz’ora.

Poi in casa biancorossa si vede poco, ad eccezione di un buon ingresso di Claudio Morra. Il nuovo arrivato era il più atteso, Scalise lo fa partire in panchina per poi inserirlo nella ripresa al posto di un Rossetti volenteroso ma in una giornata poco concreta. Numero 20 sulle spalle, Morra si piazza al centro dell’attacco e il primo pallone che tocca lo spedisce in rete con un bel diagonale al volo che colpisce il palo e si infila alle spalle dell'estremo difensore ospite. Bel gol, vanificato dalla bandierina alzata del guardalinee che sottolinea il fuorigioco del biancorosso. Non è una giornata facile per il reparto avanzato e i palloni giocabili sono pochi, ma Morra a un quarto d’ora dalla fine mostra ancora le proprie qualità liberandosi bene sulla sinistra per poi calciare alto, e a una manciata di minuti dalla fine è ancora lui a calamitare la palla su calcio d’angolo per poi colpire l’esterno della rete. Insomma, in una partita sonnacchiosa è uno dei più vivaci e questo fa ben sperare per il futuro.

Per il resto l'incontro offre poco, con i primi trenta minuti in cui il Pontedera tiene il pallino del gioco ma nessuna delle due squadre si affaccia in area avversaria. I biancorossi commettono un paio di errori marchiani nelle uscite difensive dimostrando che è necessario sistemare qualche meccanismo, poi dopo il cooling break si meritano gli applausi dei tifosi. La formazione di Scalise mette in mostra l’azione migliore della gara con una serie di tocchi di prima che portano la sfera dalle parti di Rossetti, ma l'attaccante sbaglia l’ultimo passaggio che avrebbe permesso a Cesarini di presentarsi solo davanti al portiere. Pochi istanti più tardi ancora Cesarini su punizione chiama alla difficile deviazione Siano e sul corner seguente Suljic non trova la deviazione giusta di controbalzo. Non è finita, il solito Cesarini dalla sinistra trova Nelli al limite dell’area, splendida conclusione volante che costringe nuovamente l’estremo difensore del Pontedera agli straordinari.

Nella ripresa iniziano inevitabilmente i cambi e al 65’ ecco la rete che decide la partita, completamente regalata dalla difesa piacentina. Cosenza copre palla sulla fascia sinistra poi libera in mezzo senza accorgersi dell’arrivo di un attaccante ospite che viene steso da Nava. L’arbitro indica il dischetto con Cioffi che infila Tintori calciando forte alla destra del portiere. Nei minuti finali i biancorossi provano il forcing senza grande fortuna.

PIACENZA-PONTEDERA 0-1

PIACENZA: Rinaldi (46' Tintori), Parisi (70' Biancheri), Rizza (55' Frosinini), Nelli (60' Palazzolo), Cosenza, Nava (82' Pezzola), Munari (60' Vianni), Suljic (82' Giacchino), Rossetti (46' Morra), Cesarini, Zunno (60' Lamesta). A disposizione: Onisa, Maianti e Rossi. All. Scalise

PONTEDERA: Siano, Aurelio, Baroni (30' Bonfanti), Shiba, Mutton, Ladinetti, Fantacci, Cioffi, Catanese, Perretta, Somma. Sono entrati nella ripresa: Stancampiano, Angeletti, Marcandalli, Pretato, Di Bella, Bonfanti, Izzillo, Guidi, Parodi, Tripoli, Disagni. All. Catalano

ARBITRO: Burlando di Genova (Zanellati di Seregno e Lipari di Brescia)

RETE: 65' Cioffi su rigore (Pon)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' un Piacenza ancora poco brillante, il Pontedera supera 1-0 i biancorossi. VIDEO

SportPiacenza è in caricamento