Questo sito contribuisce all'audience di

Piacenza sulle ali dell'entusiasmo contro la Vis Pesaro

Partita da non sottovalutare quella in programma domenica. Ma la vittoria contro il Vicenza fa morale e classifica

“Sei bella come un gol al novantesimo”. Recita così la scritta disegnata da un anonimo poeta sul muro di una non meglio precisata città del mondo. Se poi quel gol è del Piacenza, se poi quel gol porta a tre punti fondamentali, alla vittoria, allora è tutta un’altra storia.

Domenica pomeriggio, chi era allo Stadio Leonardo Garilli ha toccato con mano quanto sia bello, liberatorio, pazzo e assurdo, vincere all’ultimo secondo. Una gara ostica quella contro il Vicenza, protagonista di un vero e proprio forcing nei primi minuti di gioco, sfociato nel gol del vantaggio che porta il nome di Marotta, freddissimo dagli undici metri. Poi nella ripresa sono saliti in cattedra i padroni di casa che dopo una girandola di cambi hanno trovato il pareggio con Pergreffi, a un quarto d’ora dal termine, e sono rimasti col fiato sospeso fino agli ultimi minuti. Quando Della Latta ha deciso di scrivere una nuova pagina della sua avventura in biancorosso. Il gol arriva a tempo scaduto e permette ai padroni di casa di fare un piccolo balzo in classifica.

Superato in un colpo secco il Sudtirol, caduto in casa del FeralpiSalò, con ben due punti rosicchiati proprio al Vicenza, che ora, in quarta posizione, è lontano solo una lunghezza. “Abbiamo fatto novanta minuti da grande squadra”, ha dichiarato mister Arnaldo Franzini nel post partita, soffermandosi anche sulla quantità di gioco creato dai ragazzi e sulla qualità di una difesa che ha concesso zero tiri in porta agli avversari: “Siamo stati molto bravi a non perdere la bussola e abbiamo continuato a giocare con cattiveria, equilibrio e determinazione. Dal campo, la sensazione è che prima o poi l’avremmo raddrizzata”.

Il calendario adesso vede due partite abbordabili, contro Vis Pesaro e FeralpiSalò, prima della grande partita della verità, quella contro il Padova capolista. Bisogna accelerare e continuare sulla buona strada a iniziare da domenica pomeriggio, quando si andrà in casa dei marchigiani. Le quote scommesse elaborate dagli analisti di Bwin vedono favorito il Piacenza, messo in lavagna a 2.25, mentre il segno 1 si gioca a 2.90 e la X a 3.10. Squadra in crisi quella pesarese, reduce da tre sconfitte e due pareggi nelle ultime cinque gare, con appena una vittoria vinta tra le mura amiche. Non c’è nessun precedente tra le due squadre, che si incontrano quindi per la prima volta, con la squadra di Mister Franzini chiamata a invertire la rotta in trasferta: finora è arrivata solo una vittoria nelle ultime 7 gare lontano da casa.

La squadra allenata da Simone Pavan non vince ormai dall’inizio di settembre, quando fu capace di imporsi sulla Samb per 2 a 1, e sta iniziando a sprofondare in classifica. Adesso per il Piacenza la parola d’ordine è non sottovalutare la Vis Pesaro. Ma continuare a macinare punti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piacenza-Pro Vercelli 1-1: Della Morte trova il pari nel finale su errore di Bruzzone

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Piacenza - Le pagelle: Libertazzi salva almeno il pareggio. Male Bruzzone, il centrocampo non gira

  • Niente da fare per la Gas Sales Bluenergy, Modena espugna il PalaBanca

Torna su
SportPiacenza è in caricamento