rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Serie C

Tabbiani: «Una partita perfetta sotto tutti i punti di vista». Le pagelle: Sartore e Morello imprendibili

Il tecnico rossonero dopo il 5-0 alla Reggiana: «C’è stata voglia di imporre gioco e di non prendere gol fino alla fine». La vittoria dedicata al medico Bruno Sartori

«I ragazzi hanno fatto una partita perfetta sotto tutti gli aspetti: tecnico, tattico e di atteggiamento». Commenta così il 5-0 del suo Fiorenzuola mister Tabbiani che sposta subito meriti ed attenzioni sulla squadra in campo. «C’è stata voglia di imporre gioco e di non prendere gol fino alla fine, la bravura deve essere ora quella di cancellare tutto perché sarebbe un peccato accontentarsi di questa prestazione. Dedichiamo la vittoria al nostro medico Bruno Sartori che attraversa un momento difficile e che ha potuto pensare ad altro almeno per la durata della partita».

«Sapevamo che avevamo delle qualità per fare male alla Reggiana. Con gli esterni che si potevano trovare uno contro uno contro i loro abbiamo fatto la differenza. Si può anche aver preparato la partita in un modo ma il merito è dei ragazzi». I rossoneri hanno chiuso la gara con ben nove under in campo. «Anelli ha fatto molto bene, è bello per la società. Purtroppo abbiamo avuto tanti infortuni all’inizio ed i giovani sono dovuti crescere in fretta. Sono felice anche per Di Gesù che è entrato alla grande, Fiorini ha lavorato al meglio e ha fatto una prestazione di alto livello».

Tra i protagonisti del pomeriggio perfetto del Fiorenzuola c’è senza dubbio l’esterno Morello, autore di una doppietta per i suoi primi – e pesantissimi – gol in maglia rossonera. «Penso che la parola “perfetta” sia giusta, abbiamo giocato una grande partita in entrambe le fasi: con tanta umiltà abbiamo imposto il nostro gioco. Sapevo che Fiorenzuola è società sana con un mister capace di fare risaltare le mie caratteristiche».

Anche il presidente Giovanni Pighi commenta con enorme soddisfazione il risultato «Sappiamo che il Fiorenzuola sa esaltarsi con le squadre di alta classifica: siamo andati oltre ogni previsione, mister e ragazzi hanno dato una lezione di calcio per una partita da mettere in bacheca. Spero che questo risultato possa spingere più fiorenzuolani allo stadio: giocatori e squadra lo meritano».

Umori opposti per mister Aimo Diana che, senza mezzi termini, racconta di «non aver mai perso una partita in questo modo». «Ci tengo a chiedere scusa alla società, ai nostri tifosi che hanno continuato a cantare. Ora meritiamo di prenderci critiche e insulti: alle 14.30 oggi squadra ed allenatore non sono entrati in campo, mi prendo una grande responsabilità di aver lasciato sul terreno di gioco una squadra che non poteva proporre una partita come questa».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tabbiani: «Una partita perfetta sotto tutti i punti di vista». Le pagelle: Sartore e Morello imprendibili

SportPiacenza è in caricamento