Questo sito contribuisce all'audience di

Clima surreale al Garilli: la Pro Vercelli arriva, attende 45' e torna indietro. Il Pro Piacenza non c'è. VIDEO

L'impianto è chiuso perché non è stato saldato l'affitto, in ogni caso la partita non si sarebbe giocata comunque perché la squadra del Pro Piacenza non c'è più dopo i recenti fatti accaduti in settimana.

Foto Trongone

Cinque turisti tedeschi di passaggio a Piacenza, un osservatore. Sei personaggi in cerca di una partita che non è nemmeno iniziata e che non si giocherà mai. Passeggiano nell’area antistante i tornelli chiedendo qualche informazione prima di prendere la strada di Carpaneto e seguire quindi la sfida di serie D dell’altra formazione piacentina. I cancelli del Garilli sono chiusi, non c’è nemmeno uno steward di fronte all’ingresso: non è domenica, almeno per il Pro Piacenza. Anche i botteghini sono sbarrati, come in un qualsiasi altro giorno della settimana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il pullman della Pro Vercelli arriva davanti allo stadio in un clima paradossale quando mancherebbero una quindicina di minuti al fischio di inizio della gara: la nebbia lambisce le tribune, i giocatori ospiti scendono per sgranchirsi le gambe dopo il viaggio di un’ora e mezza affrontato per raggiungere Piacenza. C’è anche la terna arbitrale che sale sul bus della Pro Vercelli per effettuare il riconoscimento dei giocatori e dello staff tecnico piemontese: un paio di firme sulla distinta e l’attesa, come da regolamento, di quarantacinque minuti.

Un tempo da giocare contro una squadra che non c’è per decretare la sconfitta a tavolino della formazione rossonera per 0-3: alle quindici ed un quarto il bus piemontese ha già il motore acceso, dopo un paio di minuti è già sulla strada di casa. 
Una “nonpartita” volendo utilizzare un neologismo orwelliano: soltanto un undici pronto ad entrare in un campo sbarrato. La prima rinuncia in un conto alla rovescia agghiacciante in un quadro di totale desolazione sportiva. 

PRO PIACENZA-PRO VERCELLI 0-3 (a tavolino)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spadafora: «Abolito il vincolo sportivo per giovanili e dilettanti». Sibilia: «Si minaccia l'esistenza del calcio»

  • Per gli Interprovinciali confermato il programma attuale, i Provinciali dovrebbero terminare la fase locale prima di Pasqua

  • La Ministra De Micheli: «A scuola turni dalle 8 alle 20, sui banchi anche la domenica». Salta tutta l'organizzazione dello sport?

  • Giana Erminio-Piacenza: 2-0, terza sconfitta consecutiva per i biancorossi

  • Piacenza - Per Simonetti, Pedone, Galazzi e Ghisleni è una partita da dimenticare. Le pagelle

  • Piacenza, così si fa davvero dura: altro pomeriggio bruttissimo. La Giana Erminio vince 2-0

Torna su
SportPiacenza è in caricamento