Questo sito contribuisce all'audience di

Juventus U23-Pro Piacenza: altro 3-0 a tavolino. I rossoneri non si presentano e lo stesso accadrà col Siena

I calciatori rossoneri non sono andati ad Alessandria e se Pannella non salda gli stipendi di settembre e ottobre in poche ore non andranno nemmeno a Siena il 30 dicembre. La vita del Pro Piacenza è agli sgoccioli e la proprietà è sparita

Dopo il forfait contro la Pro Vercelli è arrivato anche quello di oggi contro la Juventus U23, il Pro Piacenza - come ampiamente annunciato dai giocatori - non si è presentato ad Alessandria per l’ultima gara del girone di andata, è la seconda volta e anche in questo caso matureranno multa e il 3-0 a tavolino. Ultimo dei problemi per il presidente Pannella che è letteralmente sparito, non si sa più nulla di quello che accadrà in casa Pro. In teoria la ripresa degli allenamenti sarebbe fissata per domani, venerdì 28 dicembre, ma sarà disertata da tutti i giocatori che hanno abbandonato la squadra - con il nulla osta in mano - e quindi si va verso il forfait anche per la partita del 30 dicembre a Siena. Alla quarta rinuncia, che potrebbe a questo punto arrivare per la gara del 20 gennaio al Garilli contro l’Alessandria, scatterà la radiazione automatica dal campionato come successo l’anno passato per il Modena.

Situazione assurda, soprattutto alla luce delle scelte del presidente Maurizio Pannella che, abbandonato anche dal suo staff, si è chiuso dietro a un silenzio imbarazzante. Il club si è letteralmente fermato, non che ci sia molto da comunicare in una situazione del genere ma non si conosce più nulla. Il calvario proseguirà dopo la sosta, con tre sconfitte a tavolino, dimissioni a go-go (dopo quelle di Sella e Lucci sono arrivate anche quelle di Prandini) e Pannella che, pare, abbia manifestato ai due o tre dirigenti rimasti la volontà di ripartire con una squadra nuova di zecca. Ipotesi che tocca l’apice dell’assurdità per una proprietà da cui tutti fuggono, travolta dai debiti nei confronti di giocatori, dipendenti e fornitori. Vale la pena ricordare, infatti, che sul fronte penalizzazioni il Pro rischia concretamente un -18 nelle prossime settimane: 10 punti per il ritardo nel pagamento degli stipendi di luglio e agosto, e successivamente il mancato saldo di quelli di settembre e ottobre a cui aggiungere la recidiva, inoltre la recente sentenza che ha messo fuorigioco la fideiussione Finworld potrebbe portare in dote un -8. Insomma, secondo Pannella il Pro potrebbe ripartire a gennaio da -3 in classifica, con oltre mezzo milione di euro di debiti, una possibile multa da 350mila euro per la fideiussione, senza dirigenti e senza giocatori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calcio Dilettanti - Si va verso lo stop definitivo per Eccellenza, Promozione, Prima, Seconda e Terza Categoria

  • Riparte il calcio giovanile professionistico: via al campionato Primavera, consentite le amichevoli fino all'Under 15

  • Nuovo Dpcm: lo sport è ancora bloccato. Piscine e palestre chiuse fino al 5 marzo, dilettanti e giovanili sempre fermi

  • Juventus U23-Piacenza 1-1: ancora un pari, Libertazzi miracoloso nel finale

  • Piacenza - Serve chiarezza sul calciomercato: chi lo fa? Arriva il giovane Paolo Cannistrà

  • La Gas Sales Bluenergy rischia il crollo, va sotto 2-0 poi recupera e batte Padova al tie break

Torna su
SportPiacenza è in caricamento