Martedì, 21 Settembre 2021
Serie C

Il Trapani non va nemmeno a Catanzaro, la società sarà estromessa dal campionato di Serie C

I siciliani non si erano presentati né a Brescia per la Coppa Italia né domenica scorsa nel match interno contro la Casertana. Secondo le nuove regole della Lega Pro scatta la radiazione automatica dal campionato. Alla base del crac debiti e stipendi non pagati

Trapani fuori dalla Serie C. Alla fine si è arrivati all’epilogo che molti si aspettavano. La società naviga nella burrasca e non si è presentata nemmeno a Catanzaro per disputare la seconda gara di campionato del Girone C di Serie C. La squadra già non aveva giocato domenica scorsa contro la Casertana e questo nuovo forfait, con le regole della Lega Pro, costerà l’esclusione dal campionato senza appello perché bisogna aggiungerci anche la partita di Coppa Italia contro il Brescia a cui i siciliani hanno rinunciato. Il tecnico Daniele Di Donato si era dimesso ieri, il capitano Evacuo ha rescisso (ed è andato proprio al Catanzaro). Alla base del crac ci sono i 2 milioni di euro di debiti, di cui 1.8 nei confronti dell’erario, e gli stipendi dei tesserati che non sono stati saldati.

Una situazione, quella del Trapani, che si potraeva già da un paio d'anni. Proprio alla vigilia della finale playoff vinta contro il Piacenza i giocatori della società siciliana avevano messo in mora la società per i ritardi negli emolumenti. Poi il campionato di Serie B con alcune penalizzazioni (sempre per lo stesso motivo) che hanno portato alla retrocessione in C e oggi l'inevitabile epilogo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Trapani non va nemmeno a Catanzaro, la società sarà estromessa dal campionato di Serie C

SportPiacenza è in caricamento