menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Pro Piacenza sbanca Cuneo con un super Alessandro e piazza l'allungo decisivo verso la salvezza

I rossoneri vincono 2-3 il recupero di campionato. Alessandro firma una doppietta, poi tra il 90' e il 95' succede di tutto: i piemontesi tentano di riaprire la partita ma Frick la chiude nuovamente. Piacentini che si portano a 31 punti e vedono la zona playoff

ANDAMENTO LENTO
Nel primo tempo sono solo scaramucce e il Cuneo nel complesso fa qualcosina in più del Pro Piacenza. Pea presenta in campo la formazione annunciata alla vigilia con una sola novità: La Vigna in mezzo al campo al posto di Cavagna. La prima azione è piemontese: Schiavi sceglie il tempo giusto sull’inserimento - traversone di Baschirotto - ma la mira è leggermente fuori misura. Il Pro risponde dopo una manciata di minuti con un bel destro al volo di Musetti che chiama Stancampiano alla parata. Sul finale crescono i locali e la palla migliore è sui piedi di Galuppini: diagonale respinto da Gori e in seconda battuta Conrotto non trova il tapin vincente.

FATTORE ALESSANDRO
La ripresa si apre sulla falsariga della prima frazione di gioco, cioè con il Cuneo a fare la partita e il Pro a gestire con ordine la fase difensiva. Al 50’ il primo episodio decisivo: Gerbaudo calcia un missile terra aria dal cuore dell’area, la palla è destinata al gol ma Gori si supera e respinge. Il Pro sembra stia per crollare, invece, ne esce alla grande. Musetti prima scalda i guantoni di Stancampiano e poi trova una perfetta palla per Ricci, l’esterno è steso ingenuamente da Conrotto e l’arbitro non può far altro che mandare Alessandro sul dischetto: l’attaccante non sbaglia e firma il vantaggio. La reazione del Cuneo c’è ed è sterile. La squadra di Viali si riversa in avanti sbattendo costantemente contro il muro eretto dai rossoneri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento