rotate-mobile
Serie C

Fiorenzuola - Tabbiani: «Ci siamo costruiti un mezzo, ora giochiamo i playout con questo atteggiamento»

Il tecnico dopo il pari col Padova: «Mettiamo la testa alla sfida di domenica perché il primo passo è vincere per guadagnare un posizionamento migliori poi negli spareggi che probabilmente saranno ancora contro il Novara»

Il pareggio contro il Padova certifica di fatto una cosa: il Fiorenzuola disputerà i playout. Probabilmente contro il Novara, prossimo avversario proprio all’ultima giornata, ma ci sarà comunque da aspettare l’ultimo turno perché non solo sarà decisiva la posizione del playout (vincere a Novara significherebbe superarlo e avere il vantaggio della salvezza in caso di somma gol pari dopo andata e ritorno) ma attenzione perché nel lotto potrebbe anche rientrare la Pergolettese.
«Il bicchiere lo vediamo mezzo pieno se consideriamo la prestazione fatta dalla squadra contro il Padova - ha spiegato Tabbiani nel post gara - perché c’era da rimediare alla prova opaca di Arzignano. L’abbiamo analizzata e ci siamo detti che c’era da trovare una reazione subito. Il Padova è una signora squadra, abbiamo anche avuto le occasioni per il raddoppio, nel complesso la prestazione è positiva. Ora pensiamo a Novara dove vogliamo vincere per guadagnarci questo vantaggio dei due risultati su tre nei playout, a cui ci arriviamo a testa alta, con tanta autostima e la consapevolezza di aver fatto bene nel girone di ritorno. L’importante sarà comunque mettere in campo queste prestazioni nell’ultimo turno e poi nei playout, ci siamo costruiti in questi mesi un mezzo per arrivare fino a qui e questo serve per il morale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorenzuola - Tabbiani: «Ci siamo costruiti un mezzo, ora giochiamo i playout con questo atteggiamento»

SportPiacenza è in caricamento