Lunedì, 15 Luglio 2024
Serie C

Fiorenzuola - Tabbiani: «Lo spirito è quello giusto». Le pagelle: Ceravolo è super, Morello punge sempre

Il tecnico dei rossoneri: «Dobbiamo recuperare energie ma lo spirito è giusto, alternativamente in un campionato così equilibrato non riesci a fare cinque risultati consecutivi. Quello che fa piacere è vedere la squadra lottare»

Mister Tabbiani celebra lo spirito proposto dalla squadra in una partita senza esclusione di colpi che vale il quinto risultato utile consecutivo per il Fiorenzuola. «È stata una bella partita contro una squadra forte e organizzata, intensa e pesante fisicamente. I ragazzi sono da abbracciare tutti: chi ha giocato e chi è entrato; è stato il quinto risultato utile, dobbiamo lavorare per il sesto. Dobbiamo recuperare energie ma lo spirito è giusto, alternativamente in un campionato così equilibrato non riesci a fare cinque risultati consecutivi. Quello che fa piacere è vedere la squadra lottare: abbiamo una bella montagna da scalare, poche squadre girando a 14 punti poi hanno raggiunto la salvezza».
Anche mister Dossena commenta l’esito della sfida del Pavesi covando un pizzico di amarezza sulla gestione del risultato considerando che la sua Pro era passata a condurre per 3-2 prima di farsi rimontare dalla rete di Cremonesi. «Sul primo gol c’è stato l’infortunio di Sassi che fa parte del calcio: chi gioca ha il diritto di sbagliare. Mi è piaciuta la squadra che ha reagito ed è stata in partita. Quando abbiamo riportato sul 3-2 la gara non devi concedere nulla: non si può concedere gol su un angolo regalato. Su quel punteggio devi cercare di addormentare la partita, dopo tre giorni avremo occasione di rifarci».

Le pagelle

Sorzi 6: non ha particolari colpe sui gol della Pro sebbene sulla rete di Mustacchio potrebbe forse essere più reattivo

Sussi 5,5: dalla sua parte c’è Maggio, uno dei prospetti più interessanti del girone. Usa le maniere forti ma la gara sulla destra non è facile

Potop 6: contiene bene le iniziative al centro di Nepi, mantiene il controllo anche quando la Pro passa in avanti nel punteggio

Cremonesi 6,5: il suo tocco su calcio d’angolo vale il pareggio che chiude definitivamente il tabellino

Brogni 5,5: lanciato dal primo minuto dopo il convincente ingresso di Trento spreca il migliore pallone del vantaggio prima del gol di Ceravolo (dal 61’ Maffei 6: mezz’ora sulla sinistra)

Di Gesù sv: la sua partita dura soltanto un quarto d’ora poi è costretto ad uscire per un colpo alla spalla (dal 14’ Oneto 6: poteva riposare ma l’infortunio del compagno di reparto lo ributta nella mischia)

Mora 6: una gran bell’imbeccata non sfruttata a dovere da Brogni. Dopo la bella prova con il Trento un altro tassello per prendere in mano la mediana rossonera

Gonzi 6,5: Tabbiani lo schiera a metà campo, lui risponde con qualche sgroppata in avanti e con una prova concreta nonostante il ruolo non sia quello naturale

D’Amico 5,5: alcuni spunti interessanti ma anche qualche imprecisione in fase di impostazione a minare potenziali azioni offensive (dal 61’ Seck 5,5: questa volta non è letale come a Trento e sbaglia una ghiotta occasione nel finale)

Ceravolo 7,5: preme costantemente sulla difesa ospite. Il gol dell’iniziale vantaggio è un misto tra esperienza e tempismo (dal 76’ Popovic 6: all’esordio in rossonero mette lo zampino sul gol di Cremonesi)

Morello 7: sempre in agguato sulla fascia destra dalla quale nascono diversi pericoli per la retroguardia ospite: lancia Ceravolo per il 2-1 (dal 76’ Reali sv: entra per rinforzare la difesa ma da lì la partita prende un’altra piega)

All. Tabbiani 6,5: passa da una potenziale vittoria ad un’altrettanto potenziale sconfitta trovando un pareggio che mantiene la striscia positiva dei rossoneri. Il punto guardando la classifica serve relativamente ma è l’atteggiamento a fare la differenza: servirà lo stesso spirito nella gara con la Pergolettese

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorenzuola - Tabbiani: «Lo spirito è quello giusto». Le pagelle: Ceravolo è super, Morello punge sempre
SportPiacenza è in caricamento