rotate-mobile
Serie C

Oneto da urlo, il Fiorenzuola non sbaglia un colpo: 3-1 alla Pergolettese

Gli ospiti passano in vantaggio ma subiscono il ritorno dei rossoneri che conquistano tre punti meritati. Nel recupero arriva anche la rete di Godano

Quando serve il Fiorenzuola risponde presente. Perché i rossoneri giocano di squadra e nel momento in cui metti in campo un gruppo granitico una rete avversaria non può scalfire le tue certezze. Poi è ovvio che quando davanti hai un Oneto a questo livello tutto diventa più semplice, ma sarebbe riduttivo sintetizzare la vittoria con la grande giornata del centravanti, che oltre a una doppietta mette in campo una prova tutta sostanza e qualità. La vittoria per 3-1 sulla Pergolettese è una di quelle che vale più dei tre punti in classifica anche perché porta ulteriori certezze in casa piacentina. La fotografia della squadra di Tabbiani sta tutta nell’azione che mette al sicuro i tre punti e arriva in pieno recupero. Maffei confeziona, Godano concretizza, due subentrati che danno un ulteriore segnale di compattezza non solo negli undici titolari ma anche in chi inizia la partita in panchina e non per questo si sente una riserva.

Servivano tre punti e arriva il bottino pieno. Ma è il modo in cui il Fiorenzuola li ottiene che permette di pensare positivo. Questa non è una squadra che pensa solamente al risultato, una di quelle per intenderci da “evitiamo ogni rischio” e che si affida ai lanci da cinquanta metri per saltare tutto il centrocampo. La filosofia di Tabbiani è completamente opposta, tanto che i rossoneri buttano avanti un pallone senza provare a giocarlo solamente quando ormai le squadre pensano solo a rientrare negli spogliatoi. Per il resto si cerca di tenere la palla a terra in ogni momento della partita, a volte riesce meglio altre meno. Quando tutto viene alla perfezione il Fiorenzuola è uno spettacolo, come quando poco dopo la mezz’ora un’azione tutta di prima libera Bruschi in area fermato forse fallosamente, anche se l’arbitro lascia proseguire. In altre occasioni si corre anche qualche rischio, ma è da mettere in preventivo e senza dubbio il gioco vale la candela.

La forza di questo Fiorenzuola è che crede in quello che fa; fondamentale per non arrendersi al primo vero ostacolo. Che arriva al minuto 18, quando su un lungo lancio dalle retrovie Battaiola non trova il tempo giusto nell’uscita e Scardina si trova la porta sguarnita. L’attaccante ospite dal vertice sinistro non trova il tempo giusto e permette il ritorno in scivolata dell’estremo difensore rossonero. Sono Currarini e Bruschi a dare la sveglia, ma proprio quando i rossoneri sembrano diventare padroni del campo ecco la doccia fredda dello svantaggio. Al 28’ angolo dalla sinistra, Zennaro colpisce al volo da fuori area, la palla rimbalza due volte in mezzo a una decina di uomini e sorprende Battaiola per l’1-0. E’ il momento decisivo della gara, perché il Fiorenzuola potrebbe vacillare invece si rialza immediatamente e confeziona la palla per Bruschi già descritta, prima che Oneto al 37’ non inizi a impreziosire la sua giornata con la prima perla: riceve palla, si gira bene in area e infila con una bordata di sinistro.

Il secondo tempo è un po’ più avaro di emozioni; la Pergolettese prova a mettere pressione ma i padroni di casa reggono l’urto senza concedere occasioni particolari. Il tabellino segna solamente sostituzioni e qualche cartellino giallo sventolato dal signor Gigliotti, ma quando la gara sembra addormentarsi ecco che ci pensa ancora Oneto a rianimarla. Siamo all’80’, Ferrara è impreciso e il centravanti del Fiorenzuola ne approfitta come un rapace, ruba palla, si invola verso l’area avversaria e non appena entra supera Galeotti con un tiro che fa esplodere i tifosi rossoneri. A pochi istanti dalla conclusione Alari si fa espellere per doppia ammonizione, poi Maffei e Godano appena entrati vogliono dimostrare che sono protagonisti della festa. Bruschi inizia l’azione, i due la confezionano e il numero 99 trova il tiro a rientrare che si infila nell’angolino per il meritato 3-1.

FIORENZUOLA-PERGOLETTESE 3-1
FIORENZUOLA (4-3-3): Battaiola, Potop (30’ s.t. Olivera), Ferri, Cavalli, Guglieri; Nelli (41’ s.t. Maffei), Fiorini (12’ s.t. Zaccariello), Currarino (41’ s.t. Godano); Mamona (30’ s.t. Palmieri), Oneto, Bruschi. A disposizione: Burigana, Stronati, Esposito, Molinaro, Danovaro, Varoli, Giani. All. Tabbiani.
PERGOLETTESE (3-5-2): Galeotti, Ferrara, Lambrughi, Alari, Villa; Varas, Arini, Zennaro (25’ s.t. Mercado); Bariti, Guiu (15’ s.t. Vitalucci), Scardina (35’ s.t. Moreo). (Soncin, Meddah, Cancello, Faini, Perseu, Verzeni, Morello, Nava, Fonseca). All. Lucchini.
ARBITRO: Gigliotti (Renzullo e Paggiola - Gai)
NOTE: ammoniti Oneto e Zaccariello. Espulso Alari al 42’ s.t. (somma di ammonizioni). Angoli 5-6.

RETI: Zennaro 28’, Oneto 38’ e 83', Godano 90'+1

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oneto da urlo, il Fiorenzuola non sbaglia un colpo: 3-1 alla Pergolettese

SportPiacenza è in caricamento