rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Serie C

E' una Juventus Under 23 molto più cinica, Fiorenzuola battuto 3-0

I bianconeri sbloccano il risultato con il piacentino Sekulov e poi trovano il gol su due calci d'angolo, per i rossoneri due pali e una rete annullata a Mastroianni

E’ una Juventus giovane solamente sulla carta, anche quella d’identità, perché in realtà i bianconeri si dimostrano ben più cinici del Fiorenzuola: nei primi 50 minuti tre occasioni e due reti che indirizzano a favore degli ospiti (poi arriverà il tris di Da Graca) una sfida comunque per buona parte ben giocata dai rossoneri ai quali il tabellino segna un palo in avvio di Sartore e una traversa nella ripresa di Mastroianni, oltre a un gol annullato allo stesso numero 9 per fuorigioco. Certo che in casa Fiorenzuola bisognerà trovare maggiore continuità e sistemare qualcosa sui calci d’angolo, perché gli ospiti riescono sempre a rendersi pericolosi su azione da calcio piazzato.

C’è sempre curiosità per vedere all’opera la Juventus: anche se si tratta dell’Under 23 alcuni di questi ragazzi hanno già respirato l’aria della prima squadra e molti sono passati dalle nazionali giovanili confermando che in maglia bianconera ci sono alcune delle migliori promesse del nostro calcio. Nell’undici iniziale trovano spazio anche il piacentino Sekulov, che si piazza alto a sinistra nell’attacco bianconero, e il “quasi” piacentino Mulazzi, classe 2003 che gioca alle sue spalle e ha origini nella nostra provincia. Per entrambi ci sono già diverse presenze con l’Italia giovanile e la speranza di un futuro roseo. Tabbiani invece non inserisce in distinta il nuovo arrivo Quaini, ufficializzato nelle ultime ore, così come bisognerà attendere il primo appuntamento ufficiale per vedere con la maglia rossonera Enrico Di Gesù, promessa del Milan che arriverà al Pavesi a brevissimo.

La partita non lascia il tempo di ambientarsi agli spettatori, perché le emozioni arrivano immediatamente: dopo un paio di minuti il Fiorenzuola apre bene il campo per due volte, poi la palla arriva a Sartore che si accentra e trova lo spazio per calciare colpendo il palo esterno. Dopo poco è Pecorino, numero 9 sulle spalle e fisico possente a girarsi bene di sinistro impegnando Battaiola. E’ un Fiorenzuola che parte pressando molto alto e impedendo alla Juventus di costruire con facilità. Sembra una gara vera come conferma il cartellino giallo (eccessivo) mostrato a Fiorini poco prima del quarto d’ora con il centrale del Fiorenzuola costretto al fallo su un appoggio azzardato di Bondioli. Proprio dalla pressione offensiva di Mastroianni nasce l’occasionissima della prima fase: il numero 9 ruba palla a Stramaccioni, la difende con il corpo poi non si dimostra egoista e all’ingresso in area serve Giani che però si vede murare la conclusione.

I rossoneri sono attenti e compatti soprattutto in fase difensiva, dove in caso di bisogno ripiega anche un generoso Sartore a dare man forte ai compagni, salvo poi ripartire in velocità quando si presenta l’occasione giusta. Dopo i primi minuti scoppiettanti la gara si spegne sul piano delle emozioni, i ritmi rimangono buoni ma il tabellino resta intonso. Almeno fino al minuto 35: la squadra di Tabbiani ha nel dna la voglia di giocare tutti i palloni, anche nelle occasioni più difficili. Non sempre il fraseggio riesce, ma quando si trova la soluzione giusta allora il Pavesi può applaudire. Azione tutta di prima dalla difesa fino alla fascia destra, palla in mezzo per Mastroianni che da un paio di metri, ben marcato, non trova la deviazione giusta per portare avanti i padroni di casa. Così al minuto 40 un rapido cambiamento di fronte porta Sekulov a calciare dal limite dell’area. La sua conclusione è forte e precisa, Battaiola nemmeno può tentare l’intervento con la palla che si infila alla sua sinistra.

La partita torna viva, la Juventus si rende pericolosa su un paio di azioni da fermo, poi diventa protagonista Giani che difende palla sulla destra e con grande caparbietà attraversa tutto il campo per scodellare la sfera in mezzo all’area dove Sartore cerca la conclusione in acrobazia senza trovare la misura giusta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' una Juventus Under 23 molto più cinica, Fiorenzuola battuto 3-0

SportPiacenza è in caricamento