rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Serie C

Fiorenzuola - Idee chiare, salvezza e giovani. Bernardi: «Vogliamo diventare una realtà concreta della Serie C»

Il direttore sportivo fa le carte alla stagione dei rossoneri: «Abbiamo riconfermato gran parte dello zoccolo duro della squadra, faremo qualcosa in attacco, ma ora ci concentriamo sugli under. Un rammarico? Avevamo i playoff lì a portata di mano, ma ci siamo rilassati proprio sul finale»

Un anno fa il Fiorenzuola centrava lo storico successo in Serie D che lo avrebbe riportato nei professionisti a 20 di distanza dall’ultima apparizione. Un successo meritato che costrinse la dirigenza rossonera a fare tutto di corsa perché a disposizione, prima del ritiro, c’era poco più di un mese.
«Questa volta abbiamo potuto programmare con maggior serenità e tranquillità - ci dice sorridendo il direttore sportivo Marco Bernardi - anche se, devo dire, che la stagione che ci lasciamo alle spalle è andata oltre ogni aspettativa se consideriamo che arrivavamo dall’estate 2021 in cui fummo costretti a fare tutto di corsa».
Ha idee e obiettivi granitici il ds dei rossoneri: «Il fatto di aver sfiorato i playoff a fine aprile non significa che questo sia il nostro obiettivo per la nuova annata anzi, parliamo chiaro fin da subito, il Fiorenzuola punta a mantenere la Serie C e a strutturarsi in categoria, crescendo e facendo giocare i giovani».

Passo indietro. Tracciamo un primo bilancio di mercato sebbene debba ancora ufficialmente aprire?
«Siamo partiti fin da maggio con i rinnovi degli over per non farci trovare impreparati, l’obiettivo rimane quello di dare continuità al progetto e quindi abbiamo iniziato dalle riconferme del pacchetto “over”. Mastroianni, Stronati, Oneto, poi penso a Sartore, Battaiola, Potop, Currarino e Arrondini. Lo zoccolo duro dello spogliatoio c’è, poi abbiamo preso Bondioli perché Ferri ha deciso di fare altre scelte. Ci manca qualcosa davanti, senz’altro un innesto lo faremo ma non penso sia Scardina. Siamo comunque a buon punto».

E poi?
«Dal primo luglio ci concentreremo in particolare sugli under, qui occorre aspettare le decisioni delle squadre di categorie superiori per poi sedersi al tavolo. La nostra filosofia è quella di averne sempre cinque in campo a ogni partita. L’obiettivo, ripeto, è quello di mantenere la categoria e affermarsi come realtà nella Serie C».

Sempre con Tabbiani al comando.
«Ovviamente tutto ruota attorno al nostro allenatore. E’ chiaro che dopo due stagioni così, promozione dalla D e una bella salvezza in C giocando bene, altre società abbiano puntato i riflettori su di lui. Non potrebbe essere diversamente, però ha ancora un anno di contratto con noi e c’è comunione di intenti tanto che anche tutto lo staff è stato assolutamente riconfermato».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorenzuola - Idee chiare, salvezza e giovani. Bernardi: «Vogliamo diventare una realtà concreta della Serie C»

SportPiacenza è in caricamento