Venerdì, 19 Luglio 2024
Serie C

Ettore Guglieri: «Ringrazio tutto il Fiorenzuola, qui ho passato anni stupendi». Con la Giana arriva un ko

I rossoneri vedono sfumare il sogno dei playoff ma rimane una stagione magnifica con la storica salvezza centrata con un turno di anticipo. Il capitano dice addio dopo dopo 228 presenze e i compagni gli fanno una grande festa. Giana che evita la retrocessione diretta e va ai playout

Il pensiero di Guglieri va poi sulla decisione di abbandonare il calcio giocato. «Ho sempre detto che avrei smesso con il calcio giocato qui per le persone che ho conosciuto e per il rapporto che si era creato nello spogliatoio. Ho preferito chiudere in bellezza: ringrazio tutta la società, tutti i compagni, il Team Manager Luca Baldrighi, la segreteria e i magazzinieri. Sono stai anni splendidi che porterò sempre nel cuore».
C’è però un altro frammento che il terzino rossonero racconta nel suo commiato alla squadra. «Ricordo l’incontro con Di Battista (ex DS rossonero, NdR) che ha subito trasmesso il suo valore a tutto l’ambiente. Ci diceva che da noi non accettava niente di meno che l’ambizione di arrivare prima alla salvezza e poi ai plyaoff. Ho provato a trasmettere gli stessi valori ai miei compagni e spero che qualcuno raccoglierà il testimone: devono avere ambizione, serve che scatti qualcosa per raggiungere stimoli più alti».

Fino ad un paio di mesi fa sembrava che la carriera da giocatore non dovesse finire qui. Poi però la decisione è stata di segno opposto. «La mia idea iniziale era quella di fare un’altra stagione. Giovedì però mi sono incontrato in sede con la società esponendo quelli che erano i miei pensieri ed abbiamo ragionato diversamente. La serie C non è un campionato semplice e quest’anno mi è costato tanto: non so se avrei retto un’altra stagione intera e se avessi ceduto prima avrei fatto una figuraccia che non mi sento di meritare».
Il percorso in rossonero però potrebbe non finire qui: abbandonata la fascia sinistra della retroguardia per Guglieri potrebbe esserci un futuro all’interno della società valdardese. «La società mi ha stupito – conclude il capitano rossonero – Il presidente è una persona che di solito non si lascia andare ma insieme al mister ho praticamente ricevuto carta bianca. Mi servirà comunque un po’ di tempo per metabolizzare poi, decideremo insieme cosa fare».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ettore Guglieri: «Ringrazio tutto il Fiorenzuola, qui ho passato anni stupendi». Con la Giana arriva un ko
SportPiacenza è in caricamento