Questo sito contribuisce all'audience di

Deferimento Piacenza e Pro Piacenza: ecco i motivi. Errore veniale nell'interpretazione di una data

Le norme federali hanno anticipato la scadenza dell'Irpef al 16 marzo, mentre le norme fiscali seguono la naturale scadenza del 16 aprile. Da qui nasce l'errore di interpretazione di molti club. E' un atto dovuto, ma difficilmente porterà a una possibile penalizzazione

Ha creato un filo di apprensione il deferimento arrivato nella giornata di venerdì, da parte del Tribunale Sportivo, ad alcuni club di Serie C tra cui anche Piacenza e Pro Piacenza. In realtà è stato più che altro un atto dovuto, in quanto è stato effettivamente commesso un errore nel versamento dell’Irpef, tuttavia come hanno spiegato i due club piacentini tramite una nota stampa congiunta (sono difese dallo stesso avvocato, Di Cintio), si tratta di un «errore in buona fede».
Appare tutto molto più grande di quello che è nella realtà dei fatti. Ma qual è il problema? Descritto in modo molto semplice Piacenza e Pro Piacenza (e altri club di Serie C che non sono elencati nel dispositivo pubblicato ieri) hanno commesso un errore di interpretazione delle norme. La scadenza fiscale normale per l’Irpef è fissata il 16 aprile, tuttavia la legge federale sportiva ha introdotto una nuova scadenza anticipando il tutto al 16 marzo. E qui nasce l’errore, i consulenti dei due club hanno seguito la data della scadenza fiscale e non la nuova normativa federale. La buona fede, infatti, viene dimostrata dal fatto che tutte le altre scadenze, emolumenti compresi, sono state regolarmente versate e la differenza tra cifra versata e quella mancate è irrisoria.
Tecnicamente si potrebbe rischiare una penalizzazione di 2 punti in classifica, tuttavia appare difficile che venga affibbiata una sanzione del genere a due società, Piacenza e Pro Piacenza, che hanno sempre fatto dei versamenti precisi e puntuali degli stipendi e della regolarità di bilancio il proprio cavallo di battaglia. Questo è un semplice errore, in buona fede, che al massimo potrebbe - il condizionale è d’obbligo - essere scontato con una multa e nulla più.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Calcio Dilettanti - La Lombardia chiude tutto e si ripartirà da gennaio. L'Emilia Romagna pensa alla stessa soluzione

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento