menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crisi nerissima per il Pro Piacenza: quinta sconfitta consecutiva. Il Gavorrano rimonta (1-2) e passa al 94'

I rossoneri affrontano senza spirito la gara più importante della stagione. Musetti sblocca nella ripresa, La Vigna si divora il raddoppio, nel finale i toscani pareggiano prima con Remedi all'85' e al 94' Damonte giustizia gli emiliani

Il Pro Piacenza getta al vento un’occasione mastodontica per chiudere definitivamente i giochi salvezza davanti a un modesto (tecnicamente) Gavorrano che ha il merito di crederci fino alla fine e infatti trova prima il pareggio con Remedi quando i giochi sembrano chiusi e al 94’ Damonte giustizia i rossoneri condannandoli a rientrare in pieno nella corsa playout. Quinta sconfitta consecutiva per la squadra di Pea, crisi nerissima non tanto per la classifica (l’Arezzo sarà penalizzato ancora a fine mese) ma, piuttosto, per come è arrivato il kappaò. Il Pro è spaesato, ha affrontato la gara più importante della stagione molle, senza idee, senza spirito e se il risultato più giusto sembrava il pareggio, bisogna però mettere in conto che a questo punto del campionato vince chi ci crede di più e gli emiliani, nei fatti, sembrano aver smarrito qualunque virtù. Inutile, inoltre, nascondere l’incidenza della pesantissima frizione tra proprietà e tecnico, Burzoni tre settimana fa aveva accusato apertamente Pea sul piano tattico - «Paramatti non può giocare esterno in difesa e Barba non può mai essere tolto dal campo» - che invece ripropone proprio i contenuti che avevano scatenato il putiferio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento