rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Serie C

Caso Pro Piacenza - Settimio Lucci al presidente Ghirelli: «Siamo su Scherzi a Parte»?

Riceviamo e pubblichiamo integralmente un nuovo intervento di Settimio Lucci, ex responsabile del settore giovanile del Pro Piacenza

Ma siamo su “ Scherzi a parte”?

In merito all’intervento del Presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli nel programma  “C siamo” sul canale SportItalia del 11/02 in cui testualmente dichiara: “ abbiamo sospeso la partita Pro Piacenza- Alessandria perché il Pro Piacenza voleva giocare con 7 giocatori e chi firmava la lista non aveva i titoli, in sua vece avrebbe potuto firmare il capitano ma non era tesserato, quindi abbiamo deciso di sospendere la partita”.
Finalmente un po’ di nebbia si dirada, la realtà che finalmente emerge è che quella partita non si sarebbe mai potuta disputare per un vizio di forma, non doveva essere sospesa, non c’era bisogno, il direttore di gara non avrebbe potuto farla iniziare perché mancava un requisito fondamentale, la distinta firmata da un dirigente accompagnatore autorizzato, era firmata dal capitano non tesserato anche se nutro dubbi di natura regolamentare che potesse farlo; la conclusione è che il Pro Piacenza sarebbe arrivato alla quarta rinuncia con esclusione dal campionato.

Ma a che gioco stiamo giocando?

Nella mia nota inviata alla stampa del 29/01 facevo inoltre queste domande che alla luce di quello che ha dichiarato Ghirelli in maniera inconfutabile ripropongo con maggior forza:

Perché Gravina in qualità di Presidente Federale ha sospeso la partita Pro Piacenza- Alessandria del 20/01 pochi minuti prima dell’inizio e poi ha rinviato le partite seguenti?
Perché Il Presidente Federale non ha usato lo stesso metodo per gestire la situazione del Pro Piacenza e del Matera?
Non è stata una “ vergogna per il calcio italiano”, queste le parole usate per definire la gara che si sarebbe giocata tra Pro Piacenza ed Alessandria, il fatto di aver permesso ad una squadra di ragazzi di giocare al posto di professionisti facendoli umiliare perché inadeguati ad un contesto del genere come ha fatto il Matera nelle partite contro Reggina e Rieti? Non erano queste “gare dai contorni farseschi”?
Perché il Presidente federale non ha rinviato queste partite ed ha permesso che il Matera probabilmente arrivi alla quarta rinuncia di fatto escludendola dal campionato?
Ribadisco che quella che sembrava una punizione per il Pro Piacenza appare sempre di più un’ancora di salvataggio, INGIUSTIFICATA ED INGIUSTIFICABILE.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Pro Piacenza - Settimio Lucci al presidente Ghirelli: «Siamo su Scherzi a Parte»?

SportPiacenza è in caricamento