menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caso Pro Piacenza: la società presenta richiesta di concordato in Tribunale

Stamane l'udienza, il tribunale ora può disporre dai 60 ai 120 giorni per un piano di rientro dei debiti nei confronti dei calciatori che vantano circa mezzo milione di euro di stipendi e contributi non saldati

Stamane era il giorno delle richieste dei calciatori del Pro Piacenza in Tribunale, circa mezzo milione di euro quanto richiesto dai giocatori al club di Maurizio Pannella che ha pagato solamente stipendi e contributi di luglio e agosto, ma non ha saldato settembre, ottobre, novembre, dicembre e gennaio. Il club di via De Longe nel frattempo è stato radiato e non esiste più, questa mattina al collegio del tribunale di Piacenza presieduto da Stefano Brusati i legali del Pro Piacenza hanno fatto richiesta di concordato, ora la riserva del tribunale che può concedere da un minimo di 60 a un massimo di 120 giorni alla società per rientrare dal debito.
In sostanza non è altro che un piano di pagamento dei debiti nei confronti dei calciatori che rimangono creditori privilegiati nella vicenda.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento