Questo sito contribuisce all'audience di

Caos Serie C dopo la decisione del TAR sui ripescaggi. L'estate più lunga del calcio italiano

Il TAR del Lazio ha dato ragione alla Pro Vercelli e così facendo è tornato tutto in discussione. Bloccate le partite dei piemontesi, Novara, Siena, Ternana e Catania in attesa del 9 ottobre. Tutte le tappe di una vicenda che non è ancora finita

La serie C è bloccata in tunnel apparentemente senza fine. Ostaggio di ricorsi e aule di tribunale. Obbligata a rimanere in attesa di sentenze risolutive di una situazione che non si risolve mai. Lo scorso 11 settembre sembrava il punto di svolta: il Collegio di garanzia del Coni vota a maggioranza (3 voti a 2) per la conferma della serie B a 19 squadre. Ne sono seguite polemiche, compresa quella del presidente del collegio, l’ex ministro degli Esteri Franco Frattini, che aveva votato contro la decisione della maggioranza. Catania, Entella, Pro Vercelli, Novara, Siena e Ternana rimangono in C. Sembra rimosso il tappo che impediva alla Lega serie C di stilare gironi e calendari e iniziare un campionato che doveva cominciare il 26 agosto ed è slittato fino al 16 settembre.

Il giorno successivo alla sentenza del Collegio di garanzia, finalmente la serie C prende forma. Ma come nel peggiore dei film dell’orrore, il colpo di scena è sempre in canna: Pro Vercelli e Ternana si rivolgono al Tar del Lazio che accoglie i ricorsi. Le loro partite di campionato vengono rinviate, insieme a quelle delle altre ripescabili Siena, Catania e Novara. Rimane tutto congelato fino al 9 di ottobre, quando il Tar dovrà decidere con una sentenza se dare ragione ai ricorrenti o bocciare le loro richieste.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma come si è arrivati a questo punto? Tutto nasce dalla serie B. All’inizio dell’estate, infatti, le richieste di iscrizione al campionato di Bari, Cesena e Avellino sono state respinte per motivi economici. L’esclusione di queste tre squadre dalla B ha portato a una carenza di organico di tre posti che, in base a quanto previsto dalle norme organizzative interne alla Federazione, sarebbero dovuti essere colmati da tre ripescaggi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Calcio Dilettanti - La Lombardia chiude tutto e si ripartirà da gennaio. L'Emilia Romagna pensa alla stessa soluzione

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento