Sabato, 20 Luglio 2024
Serie A

Parma deferito dalla Procura Federale: adesso la Serie A potrebbe essere a rischio

La società coinvolta per "responsabilità oggettiva". I giocatori Calaiò e Ceravolo accusati di "tentato illecito"

La Procura Federale ci va pesante e chiede per il Parma e per i suoi tesserati Emanuele Calaiò e Fabio Ceravolo il deferimento. La motivazione per la società parla di responsabilità oggettiva, mentre per i giocatori il reato di cui sono accusati è “tentato illecito”. Se il tentativo sarà accertato i ducali rischiano una penalizzazione da scontare nella stagione appena terminata e di conseguenza vedrebbero svanire la promozione in Serie A, mentre per Calaiò e Ceravolo potrebbe profilarsi una squalifica.

In mattinata la Procura Federale, stando a quanto riporta gazzetta.it, ha consegnato ai diretti interessati l’avviso di conclusione indagini e nei prossimi giorni (forse già alla fine della prossima settimana) il club ed i tesserati saranno sottoposti a processo dal Tribunale Federale.

L’inchiesta, diretta da Giuseppe Pecoraro, è relativa alla gara Spezia-Parma dello scorso 18 maggio, al termine della quale i ducali, grazie anche al contemporaneo pareggio del Frosinone con il Foggia, conquistarono la promozione in Serie A. Prima della partita decisiva Calaiò e Ceravolo avrebbero scritto alcuni messaggi a Filippo De Col e Alberto Masi, giocatori dello Spezia, ritenuti “sospetti” dagli inquirenti. Immediato il via alle indagini, che oggi ha portato ai deferimenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parma deferito dalla Procura Federale: adesso la Serie A potrebbe essere a rischio
SportPiacenza è in caricamento