menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fabio Paratici, responsabile dell'area tecnica della Juventus (foto Andrea Trongone)

Fabio Paratici, responsabile dell'area tecnica della Juventus (foto Andrea Trongone)

Fabio Paratici: «Spero che il Piacenza conquisti la Serie B. Fagioli? Molto promettente, ma facciamolo crescere tranquillo». VIDEO

Lo Chief Football Officer della Juventus ha ritirato il premio come "Piacentino Benemerito" assegnatogli dalla Famiglia Piasinteina

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

(foto e video di Andrea Trongone)

Fabio Paratici è ufficialmente “Piacentino Benemerito”: lo Chief Football Officer della Juventus ha ritirato il riconoscimento assegnatogli dalla Famiglia Piasinteina. E ovviamente la presenza nella nostra città è stata l’occasione per parlare delle sue radici ma anche di quanto sta succedendo a livello nazionale e internazionale.

«E’ un grandissimo piacere essere qui – ha spiegato Paratici – anche perché sono molto legato alla mia terra. Professionalmente e umanamente sono cresciuto in questo territorio, essere premiato mi dà una grande soddisfazione. In questi anni abbiamo ottenuto tantissimi riconoscimenti come gruppo e anche a livello personale, ma riceverlo a Piacenza è sempre qualcosa di speciale».

Parliamo del suo lavoro: De Light ieri è stato premiato come miglior giovane europeo. E’ il primo di una serie di colpi che punteranno principalmente su ragazzi giovani ma già fortissimi?

«Non è l’inizio ma la continuità, perché abbiamo sempre avuto un occhio di riguardo per questa tipologia di acquisti. Alla Juventus sono passati, o giocano tuttora, Pogba, Coman, Morata, Dybala, giocatori che erano i De Light di adesso. Siamo molto soddisfatti per Matthijs e come ho già sostenuto, quando qualcuno esprimeva pensieri strani sul livello del calciatore, dopo averlo conosciuto siamo ancora più convinti di aver fatto un grande investimento, credo il migliore nella nostra epoca juventina».

Fabio Paratici con Danilo Anelli della famiglia Piasinteina-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento