rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Serie A

Il procuratore chiede 20 mesi di inibizione per Fabio Paratici. In giornata la sentenza

Mano pesante con la Juventus, proposta anche la penalizzazione di 9 punti alla squadra

Mano pesante del procuratore Chiné all’udienza della Corte Federale d’Appello relativa all’istanza di riapertura del filone plusvalenze, che la scorsa primavera aveva visto l’assoluzione di tutte le parti in causa coinvolte.

Questa mattina invece le richieste sono state molto più pesanti: la più afflittiva riguarda il piacentino Fabio Paratici, ai tempi dirigente della Juventus, per cui il procuratore ha domandato l’inibizione per 20 mesi e 10 giorni. Fra gli altri, 16 mesi per l’ex presidente Andrea Agnelli, 12 per Pavel Nedved, Paolo Garimberti e Maurizio Arrivabene, 10 mesi e 20 giorni per l’attuale direttore sportivo Federico Cherubini.

In merito alla società, chiesti 9 punti di penalizzazione da scontare in questa stagione: se la richiesta dovesse venire accolta i bianconeri metterebbero a serio rischio la qualificazione alla prossima Champions League. Nel processo sono coinvolte anche Sampdoria, Empoli, Genoa, Parma, Pisa, Pescara, Pro Vercelli e Novara. Per tutti il procuratore ha proposto sanzioni pecuniarie, oltre a inibizioni per i dirigenti.

La sentenza dovrebbe arrivare nella giornata di oggi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il procuratore chiede 20 mesi di inibizione per Fabio Paratici. In giornata la sentenza

SportPiacenza è in caricamento