Questo sito contribuisce all'audience di

Fabio Paratici e l'arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juve: «Agnelli mi ha detto: cerca di capire se esiste un'opportunità»

Il piacentino, direttore sportivo bianconero, principale protagonista dell'approdo di CR7 in Italia. «Tutto nasce della rovesciata nella gara di Champions League»

Da sinistra: Marotta, Agnelli, Ronaldo, Paratici e Mendes (foto juventus.com)

C’è Fabio Paratici dietro l’affare del secolo. Nasce proprio da un colloquio fra il piacentino, direttore sportivo della Juventus, e Jorge Mendes, agente del giocatore, la possibilità di portare Cristiano Ronaldo a Torino.

Normalmente Paratici è uno che parla poco (anzi, praticamente mai) e preferisce i fatti. Ma questa è un’occasione particolare e nel giorno della presentazione di Ronaldo il diesse bianconero sceglie i microfoni di Sky per illustrare i retroscena dell’affare più incredibile degli ultimi decenni. «Tutto è nato dopo la gara di andata della sfida di Champions con il Real Madrid - spiega Paratici - quella della famosa rovesciata e della standing ovation ricevuta dal pubblico dell’Allianz Stadium».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Qualche giorno dopo il direttore sportivo della Juventus e Mendes si sentono e nasce l’idea, inizialmente definita “folle”. «Mi ha detto: Cristiano è stato colpito da questa attenzione e un giorno vorrebbe venire alla Juventus. Ho risposto: va bene, ci sono tanti sogni, anche se pochi si avverano».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «A settembre potrebbero ripartire i tornei del settore giovanile». E a ore la Figc ufficializza il nuovo protocollo per gli allenamenti

  • Roberto Pighi è il nuovo proprietario del Piacenza Calcio e cerca soci. Ecco come è composta la società

  • Si chiude l’era Gatti. Marco e Stefano escono dalla società, il presidente sarà Roberto Pighi

  • Fallimento Pro Piacenza - Il Tribunale mette in vendita beni mobili per 54mila euro

  • Otto anni, due promozioni, la B sfiorata nel Centenario. La famiglia Gatti ha lasciato un segno importante sul Piacenza

  • Piacenza - La cura dimagrante delle "rescissioni" permette di poter giocare almeno i playoff

Torna su
SportPiacenza è in caricamento