Domenica, 21 Luglio 2024
Serie A

Pirlo incorona Fagioli: «Può essere il mio erede»

Il grande ex centrocampista di Italia, Milan e Juventus, parla del piacentino alla Gazzetta dello sport: «Sa fare tutto, è un punto fermo della Juve e ha le doti per eccellere in regia»

La Gazzetta dello sport lo definisce "l’uomo del momento". In effetti Nicolò Fagioli in questo periodo ha molti riflettori puntati addosso: il centrocampista piacentino ha trovato uno spazio fisso nella Juventus, dove ormai è titolare da settimane, e adesso sta facendo parlare di sé anche in azzurro. Roberto Mancini per il doppio impegno delle qualificazioni europee lo ha escluso dall’elenco dei convocati, “prestandolo” all’Under 21. Tifosi, appassionati e anche tanti addetti ai lavori sono rimasti stupiti e si sono chiesti apertamente il motivo, Fagioli senza fare polemiche si è messo a disposizione di Nicolato e nella serata di ieri è stato grande protagonista nella vittoria degli azzurrini per 3-1 contro l’Ucraina.

Ma dopo i complimenti ricevuti praticamente da tutti i tecnici dai quali è stato allenato, il sigillo definitivo è arrivato in mattinata dalle parole di Andrea Pirlo. Intervistato dalla Gazzetta dello sport, il Maestro, grande protagonista con la maglia di Italia, Milan e Juventus, a precisa domanda ha indicato proprio Fagioli come suo possibile erede. Fra l’altro Nicolò ha esordito in Serie A nel febbraio del 2021 con la maglia della Juventus proprio con Pirlo in panchina.

E l’attuale tecnico del Karagumruk, impegnato nel campionato turco, spiega che «tra gli italiani il salto maggiore lo ha fatto Fagioli, che ha debuttato con me». Carlo Laudisa sulla Rosea gli domanda: lui può essere il nuovo Pirlo? La risposta: «Sa fare tutto, è un punto fermo della Juve e ha le doti per eccellere in regia. Può essere il nuovo Pirlo, ma meglio essere ricordato come Fagioli».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pirlo incorona Fagioli: «Può essere il mio erede»
SportPiacenza è in caricamento