menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ivan Campese, tecnico della Folgore indicata da tutti come la supersquadra del girone A

Ivan Campese, tecnico della Folgore indicata da tutti come la supersquadra del girone A

Folgore nel girone A, Sporting Fiorenzuola nel B: sono loro le piacentine favorite in Seconda categoria

L'analisi di Ivan Campese, tecnico rossonero, Francesco Zerbini, allenatore della Spes Borgotrebbia e Michele Fittavolini, alla guida dei valdardesi: «E' un campionato in cui l'aspetto agonistico può fare la differenza»

Folgore in prima fila nel girone A con Ziano e Vigolzone alle spalle, Sporting Fiorenzuola con le parmensi Fontanellatese e Aurora a dettare legge nel raggruppamento B. Domenica si alza il sipario sulla Seconda categoria e per tecnici ed addetti ai lavori è tempo di pronostici. Sulla carta i ruoli sembrano già ben definiti, ma i diretti interessati gettano acqua sul fuoco, chiarendo (come è gusto che sia) che toccherà al campo attaccare sulle spalle delle protagoniste i galloni da favorita.

«Lo so che tutti ci indicano come una delle squadre da battere - spiega Ivan Campese, tecnico di una Folgore “stellare” - e noi non abbiamo alcuna intenzione di nasconderci. Il curriculum dei giocatori parla da solo, noi vogliamo mostrare le nostre qualità ed essere protagonisti in tutte le partite. Sono fiducioso, da un mese e mezzo ho preso in mano la squadra e vedo che il gruppo risponde bene. In rosa ci sono giocatori che hanno militato in due-tre categorie superiori e sono stati bravi a calarsi immediatamente nella parte; poi se a 40 anni hai ancora voglia di metterti in discussione in Seconda categoria significa che hai davvero qualcosa in più».

Fin qui Campese si lascia andare a un’analisi positiva. Ma l’allenatore rossonero sa bene che le difficoltà da superare saranno parecchie. «Se crediamo di vincere il campionato in carrozza, ma anche solamente se pensiamo di avere una sola partita facile, allora ci sbagliamo di grosso. Ogni domenica dovremo scendere in campo concentrati correndo almeno come i nostri avversari, se riusciremo a farlo allora potrebbe emergere la nostra qualità. In Coppa abbiamo affrontato il San Giuseppe che ci ha subito fatto capire come sarà la Seconda: è una buona squadra, quadrata, molto difficile da superare. Ogni settimana avremo dei problemi per ottenere il risultato».

Campese ammette di non conoscere bene il torneo («fino a ora ho allenato le giovanili») ma indica in Ziano, Vigolzone e forse Podenzano le più serie candidate a ostacolare la corsa della Folgore. «Mi attendo un torneo equilibrato, anche se ai blocchi tre-quattro squadre hanno qualcosa in più».

Il tecnico ai suoi chiede di essere pronti alla battaglia: «Stiamo lavorando molto anche sull’aspetto fisico, perché ci vorrà tanto agonismo per uscire indenne da alcuni campi. Ci sono terreni di gioco piccoli e stretti, in cui con un rinvio gli avversari possono arrivare al limite dell’area. E poi nelle giovanili, dove io ho allenato, avevamo la terna arbitrale, qui ci sarà solo il direttore di gara e alcune decisioni potrebbero essere difficili. Vincere nello sport non è mai facile, qualunque sia la categoria, ci vuole grinta, agonismo, tecnica e la giusta mentalità».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento