rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Seconda categoria

Carpaneto: incontro col sindaco per l'impianto

Un confronto tra Amministrazione comunale e società sportiva per discutere della situazione legata agli impianti sportivi, in particolare per la prossima annata agonistica. Martedì sera, il sindaco Gianni Zanrei si è confrontato con l’Asd Calcio...

Un confronto tra Amministrazione comunale e società sportiva per discutere della situazione legata agli impianti sportivi, in particolare per la prossima annata agonistica. Martedì sera, il sindaco Gianni Zanrei si è confrontato con l’Asd Calcio Carpaneto, presente all’incontro con il presidente Giuseppe Rossetti, accompagnato dai dirigenti Giuseppe Crescentini e Ivano Terreni. La riunione fa seguito all’incontro della scorsa settimana indetto dalla stessa associazione sportiva dove il presidente Rossetti aveva esposto “l’emergenza impianti: da aprile non potremo più disporre del campo Ranza per gli allenamenti e ci sarebbe un sovraffollamento al San Lazzaro, visto che il campo adiacente in sintetico è di fatto inutilizzabile e che il nuovo campo sarà pronto nel 2014”. In quell’occasione, Rossetti aveva anche sottolineato “il rischio che le nostre formazioni giovanili possano emigrare il prossimo anno”. In seguito, tramite l’assessore allo sport Alessandro Tondelli e il sindaco Gianni Zanrei, l’Amministrazione comunale di Carpaneto aveva dichiarato la propria disponibilità ad affrontare il problema insieme all’Asd Calcio Carpaneto.

Da qui è scaturito l’incontro di martedì, al termine del quale le parti hanno espresso le proprie considerazioni. “Il confronto – afferma il sindaco Zanrei – è andato bene, abbiamo affrontato insieme le varie situazioni legate all’anno di transizione in arrivo. Cercheremo di consegnare al più presto il campo sintetico, mentre a breve incontrerò il progettista per capire i tempi di effettiva realizzazione del nuovo campo sportivo in erba naturale. In termini teorici, dovrebbe essere consegnato a fine maggio 2013, ma il maltempo potrebbe far slittare la conclusione degli interventi a luglio, poi bisogna valutare bene il discorso-semina”. “Potrebbe accadere – conclude Zanrei – che la consegna effettiva slitti a primavera; nel frattempo, valutiamo la possibilità di utilizzo del campo di Chero e, in ultima analisi, la possibilità di sfruttare un’area verde in via Primo maggio, realizzando anche un container di supporto”.

Dal canto suo, invece, Rossetti commenta così.”Siamo ovviamente disposti al dialogo per il bene del paese e di tutti – afferma il presidente biancazzurro – nei giorni scorsi, il sindaco Zanrei aveva dichiarato l’inesistenza dell’emergenza in arrivo che avevo lanciato, ma nell’incontro si è capito e parlato di soluzioni indispensabili soprattutto per la prossima stagione agonistica. Il campo in sintetico può essere sicuramente utile fin da subito in caso di maltempo, ma dobbiamo contare che è senza illuminazione e senza spogliatoi e quindi difficoltoso da utilizzare, anche se abbiamo l’intenzione di usarlo”. Quindi aggiunge. “Sulle soluzioni indicate dal sindaco, bisogna valutare anche chi si accollerà le spese extra, mentre per il prossimo anno bisognerà anche discutere il discorso convenzioni. Non vogliamo fare polemica o criticare qualcuno, solo avere tempi certi per programmare la nostra attività e capire come poter dare una mano nell’ambito delle nostre possibilità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carpaneto: incontro col sindaco per l'impianto

SportPiacenza è in caricamento