menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gianpaolo Chierico, tecnico dell'Agazzanese (foto Galli-Spreafico)

Gianpaolo Chierico, tecnico dell'Agazzanese (foto Galli-Spreafico)

L'Agazzanese vola, Chierico: «Promozione di alto livello»

Viaggia spedita in testa alla classifica di Promozione - a braccetto col Bibbiano San Polo - l'Agazzanese di mister Gianpaolo Chierico che, dopo aver stravinto la Prima Categoria nella passata stagione, oggi è tra le principali candidate alla...

Viaggia spedita in testa alla classifica di Promozione - a braccetto col Bibbiano San Polo - l'Agazzanese di mister Gianpaolo Chierico che, dopo aver stravinto la Prima Categoria nella passata stagione, oggi è tra le principali candidate alla vittoria del campionato. Un inizio scintillante fatto di sette successi in nove confronti (leggi qui l'andamento), dove brillano lo scalpo preso alla Picardo&Savorè e il pesante tonfo nel derby col Gotico Garibaldina.
«Quella è stata una serata storta - spiega Chierico - arrivavamo da quattro vittorie consecutive e pensavamo che fosse tutto facile e, invece, il calcio ancora una volta ha sancito che se non affronti tutti gli impegni al massimo il rischio di perdere aumenta notevolmente».

Però la sua Agazzanese sta viaggiando su ritmi davvero positivi, concorda?
«Non ci siamo solo noi, anche il Nibbiano è partito benissimo, ma il cammino è davvero lungo con 34 giornate dove non è possibile sottovalutare nessuno. In ogni caso concordo, la nostra è stata una partenza positiva, in fin dei conti abbiamo sbagliato solo il derby con il Gotico».

La Promozione di questa stagione è interessante, come la giudica?
«Onestamente non ho una grande esperienza del campionato emiliano perché ho sempre allenato in Lombardia, ma posso tranquillamente dire che questa Promozione equivale a un'Eccellenza lombarda. Le squadre di vertice sono tutte forti, con nomi importanti e ben organizzate sotto il profilo del gioco. Direi proprio che è un girone interessante».

Quali sono le formazioni più attrezzate?
«Lo sta già dicendo la classifica, quelle che vediamo in alto sono le stesse che probabilmente lotteranno fino a maggio. All'appello, devo aggiungere, manca la Picardo&Savorè, indicata dai più come la favorita durante il calciomercato estivo. Hanno una rosa importante e risaliranno».

La sua Agazzanese può migliorare?
«Nel calcio si può sempre fare meglio. Sono contento di come si stanno comportando i miei ragazzi, forse l'aspetto su cui dobbiamo lavorare maggiormente è la difesa. Costruiamo e realizziamo numerose palle gol ma subiamo troppe reti».

La squadra che più l'ha impressionata in questo avvio di campionato?
«E' la Castellana anche se i numeri della classifica indicherebbero l'opposto. I castellani hanno davvero una bella formazione, stanno pagando troppo le assenze».

E le altre piacentine?
«Il Nibbiano era la nostra principale rivale lo scorso anno in Prima Categoria e sarà così anche in questa stagione. Hanno mantenuto l'ossatura vecchia aggiungendo innesti di assoluto valore per la categoria: darà del filo da torcere a tutti. Il Gotico è un'altra squadra di buon livello, tanto che nel derby ci ha battuto. Ci sarà da divertirsi quest'anno».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento