rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022
Prima categoria

Leccacorvi si dimette, la Spes Borgotrebbia si affida a Massimo Ciotola

Dopo quattro stagioni cambia la guida tecnica della società piacentina. Il direttore sportivo Alberici: «Il nostro obiettivo è agguantare i play off, a soli quattro punti di distanza»

Realab Proposta2-74 (trascinato)Massimiliano Leccacorvi lascia la Spes Borgotrebbia dopo quattro stagioni, al suo posto arriva Massimo Ciotola. Il cambio alla guida della società piacentina impegnata in Prima categoria è partorito in tempi strettissimi: nelle scorse ore l’ormai ex tecnico ha rassegnato le dimissioni ai dirigenti che ne hanno preso atto iniziando i contatti con i possibili successori. Il direttore sportivo Roberto Alberici ha individuato in Ciotola la figura ideale per proseguire il progetto iniziato in estate e le parti hanno subito trovato un accordo, tanto che il nuovo allenatore venerdì sarà in campo per il primo allenamento e domenica si presenterà in panchina.

«La scelta di Leccacorvi - spiega Alberici - credo sia dettata dai risultati un po’ al di sotto delle aspettative, anche se siamo comunque ancora in corsa in Coppa e i play sono distanti solo quattro punti. Come sempre capita nel mondo dello sport paga l’allenatore, ma le colpe devono essere equamente divise fra staff tecnico, società e giocatori; quando le cose vanno male le responsabilità non sono mai di una sola persona».

Leccacorvi saluta la Spes Borgotrebbia dopo quattro stagioni: presa la squadra in Seconda categoria ha esordito vincendo il campionato per poi ragiungere la zona play off nella stagione sospesa a causa del lockdown. Lo scorso anno nelle sole tre gare disputate sono arrivate due vittorie e un pari, mentre in questa annata per il momento la squadra non è riuscita a rispettare le ambizioni di alta classifica. «Sono dell’idea - spiega ancora Alberici - che se una persona rassegna le dimissioni significa che è stata una scelta ponderata, per questo sono state accettate dalla società».

Adesso la Spes Borgotrebbia guarda al futuro. «Il primo posto ormai è troppo distante, noi abbiamo 9 punti e il Carpaneto Chero viaggia al comando a quota 21, ma siamo comunque a quattro lunghezze dalla zona play off e quello è un traguardo ancora raggiungibile a cui dobbiamo puntare insieme alla Coppa, dove ci siamo qualificati per i quarti di finale. Le cause dei nostri problemi? Un po’ di sfortuna e anche qualche infortunio di troppo, ma non cerchiamo alibi perché sono difficoltà che stanno vivendo anche tante altre squadre. Adesso dobbiamo solamente ripartire e tornare a correre».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Leccacorvi si dimette, la Spes Borgotrebbia si affida a Massimo Ciotola

SportPiacenza è in caricamento