Questo sito contribuisce all'audience di

Carpaneto: per Andrea Gorrini compleanno e primato

Un compleanno speciale, sia per il traguardo anagrafico raggiunto sia per il modo in cui è stato festeggiato. Domenica scorsa il difensore del Carpaneto Andrea Gorrini ha spento 40 candeline e ha festeggiato al meglio in campo grazie al contributo...

Il Carpaneto 2013-2014 (foto Galli-Spreafico)-3
Un compleanno speciale, sia per il traguardo anagrafico raggiunto sia per il modo in cui è stato festeggiato. Domenica scorsa il difensore del Carpaneto Andrea Gorrini ha spento 40 candeline e ha festeggiato al meglio in campo grazie al contributo dato nella vittoria per 1-0 dei biancazzurri sul campo della Viarolese. Per la squadra di Paganini, tre punti d'oro, che permettono al Carpaneto di consolidare il primato ai danni del Gotico Garibaldina: due punti di vantaggio e una partita da recuperare. Per Gorrini, un compleanno speciale per una tappa di una gloriosa carriera calcistica che l'ha visto grande protagonista soprattutto in serie C, dove ha vestito diverse maglie tra cui quella del Fiorenzuola. Con grande umiltà, il difensore piacentino si è calato nel panorama dilettantistico, dove per la seconda stagione veste la maglia del Carpaneto, con la quale ha conquistato nello scorso campionato la promozione dalla Seconda alla Prima categoria.

Prima categoria dove ora siete in vetta grazie a una grande continuità di risultati.
"Non era facile ripartire bene dopo un mese di sosta e dar continuità al nostro cammino. Un conto è allenarsi, un altro giocare e riprendere subito i meccanismi di gioco. Domenica scorsa siamo riusciti a vincere contro la Viarolese, partendo bene e trovando il gol nel primo tempo. Nella ripresa è affiorata un po' di stanchezza, ma siamo riusciti ad amministrare il vantaggio e a chiudere positivamente".

Non avete mai mollato nemmeno dopo il ko nello scontro diretto contro il Gotico Garibaldina.
"Dobbiamo continuare a guardare a noi stessi. Questa è una squadra con attributi importanti, con personalità e che non si abbatte di fronte alle difficoltà che si incontrano in un campionato. Siamo consapevoli della nostra forza di gruppo, importantissima".

Cosa ti ha dato questo anno e mezzo al Carpaneto nell'arco di una carriera principalmente svolta tra i professionisti?
"Mi ha dato la possibilità di conoscere categorie che non avevo mai giocato. Mi sono calato in questo calcio, un po' diverso dalle categorie precedenti, e mi ha fatto tornare la voglia di giocare e di vincere: quando scendi in campo e conquisti i tre punti è sempre un'emozione. Inoltre, ho avuto la possibilità di conoscere altri compagni di squadra favolosi, sia l'anno scorso che quest'anno. Posso solo parlar bene del Carpaneto e spero che la chiusura di quest'anno sia bella come quella della scorsa stagione".

Quale momento della carriera ricordi più volentieri?
"L'esordio in serie C non si dimentica: ero a Fiorenzuola, avevo 18 anni e l'allenatore della prima squadra era Veneri. Ero alla Berretti e fui convocato perché, tra squalifiche e infortuni, mancavano diversi difensori. Scesi subito in campo e lo ricordo come momento molto bello, insieme alle convocazioni nella nazionale di serie C".

Con il Fiorenzuola hai sfiorato anche l'approdo in B con il famoso spareggio di Bologna contro la Pistoiese nel 1995.
"E' stato un momento bello e brutto allo stesso tempo: bello per l'importanza, un po' meno per la sconfitta ai rigori. Mi sarebbe piaciuto giocare in serie B, ci sono andato vicino, ma non mi lamento della mia carriera".

C'è stato un momento in cui hai pensato di smettere?
"Prima di venire a Carpaneto avevo una mezza intenzione, poi l'incontro con il presidente Giuseppe Rossetti mi ha fatto subito tornare la voglia. Appena rientri in campo, sparisce ogni dubbio. Programmi futuri? Per ora la voglia di giocare c'è ancora e il fisico regge, poi quando vinci vuoi sempre continuare".
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

  • Lecco-Piacenza 2-4: un super Corradi lancia i biancorossi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento