Questo sito contribuisce all'audience di

Viali: «Abbiamo fatto tutto noi». Pagelle e Video

DAL NOSTRO INVIATO A MAPELLO (BERGAMO) Viali è a pezzi. La sconfitta di Mapello, soprattutto per com'è maturata, ha letteralmente distrutto il tecnico di Vaprio d'Adda che, a questo punto, non sa più cosa inventare per tenere sul...

William Viali-2


DAL NOSTRO INVIATO A MAPELLO (BERGAMO) Viali è a pezzi. La sconfitta di Mapello, soprattutto per com'è maturata, ha letteralmente distrutto il tecnico di Vaprio d'Adda che, a questo punto, non sa più cosa inventare per tenere sul pezzo una squadra che sembra condannata all'anonimato senza appello. La verità, probabilmente, è che questa situazione non è figlia di problemi tecnici o tattici, ma solo ed esclusivamente caratteriali. «In questa partita abbiamo fatto tutto noi, nel bene come nel male - ha detto Viali ai nostri taccuini - ci siamo trovati sotto in modo un po' casuale nel primo tempo, dove siamo stati puniti con due gol avendo subito un tiro e mezzo.

Poi abbiamo creato, segnato e dominato rischiando di fare il 4-2 in più occasioni. Ad un certo punto è arrivato un rigore, che ritengo piuttosto generoso, che ha riaperto la partita e a quel punto è arrivato il solito black-out. Onestamente faccio molta fatica ad analizzare una partita del genere che mai mi sarei aspettato, per come si era messa, di perdere. La squadra continua ad avere grossi limiti caratteriali, perché non riesce a vivere la partita per tutti i 90'. Continuano a permanere atteggiamenti sbagliati, e gli atteggiamenti sbagliati precludono il risultato». La sostituzione di Marrazzo ha fatto discutere, non era meglio sostituire un De Vecchis parso sulle gambe? «Ho ritenuto di sostituire Marrazzo perché aveva sbagliato un paio di occasioni e si stava innervosendo, con il rischio di perdere lucidità. Credevo, inserendo Amodeo, di ottenere la prestazione di un giocatore che aveva voglia di riscattarsi perché messo in panchina. Invece così non è stato, è questo che manca a questa squadra: l'amor proprio. Tutto quello che ho fatto quindi, era nell'ottica di stimolare i singoli a dare il meglio».
Dal nostro inviato a Mapello
Marcello Astorri


Ferrari 5 - L'impressione, dalla tribuna, è che il primo gol del Mapello non fosse proprio inevitabile. Per il resto, non troppo sicuro.

Sgariboldi 5 - Prima dell'episodio del rigore da lui ingenuamente provocato si era espresso in una discreta gara. Però certi errori sono costati a caro, carissimo prezzo. Dal 43' st Martino s.v.

Rossi 5,5 - E' davvero un peccato dovergli affibbiare un voto insufficiente perché la sua, fino al quarto gol concesso al Mapello, era stata una buonissima gara. Tuttavia, si fa saltare da principiante e poi perde secondi preziosi a discutere con l'arbitro per un presunto gioco pericoloso, invece d'inseguire Pedrocchi lanciato a rete. Come detto per Sgariboldi: certi errori pesano.

Tacchinardi 6 - Senza infamia e senza lode. Si piazza in mediana e distribuisce palloni senza grandi acuti. Fa il suo insomma. Dal 43' Orlandini s.v.

Tognassi 6,5 - A parte il gol, è uno di quelli che non perde mai e poi mai la calma quando si tratta di gestire il pallone. Anche in fase di chiusura è ancora una volta il più convincente del lotto.

Emiliano 5,5 - Non colpe particolari, ma è ancora lontano da quella che si potrebbe definire una buona condizione. Non riesce a fornire ancora quella sicurezza che un giocatore del suo calibro ed esperienza dovrebbe dare.

Volpe 6+ - Nel primo tempo è assente fino al colpo di genio che fa nascere l'azione del gol del 2-1. Poi è addirittura straripante nei primi 25' minuti della ripresa, quando segna e semina il panico. Poi, come i suoi compagni, scompare nuovamente. Comunque sufficiente.

Pignat 5 - Anche lui cresce di tono come tutta la squadra nel momento favorevole. Tuttavia, sono tanti, troppi i passaggi sbagliati. A sua parziale discolpa va l'assist che manda in gol Tognassi, ma è obiettivamente troppo poco nell'arco dei 90'.

Marrazzo 6 - D'accordo che ha sulla coscienza due palle gol gettate alle ortiche. Ma è anche vero che, fino a quando rimane in campo, è il giocatore più pericoloso della squadra. Dal 15' st Amodeo 4,5 - Sostituisce Marrazzo, ma non entra mai in partita. Anzi, quando tocca palla fa danno e perde un pallone pericolosissimo sulla trequarti campo del Piacenza.

De Vecchis 6 - Finalmente si sblocca. Gioca pure una discreta partita, nel finale però sparisce perché stremato dalla fatica.

Benedetti 6 - Piace per intraprendenza nel proporsi. Deve però imparare ad affondare di più i contrasti e a tirare fuori più spess una grinta che, in alcuni casi, dimostra di possedere.

All. Viali 5,5 - La sostituzione Marrazzo-Amodeo non è stata una scelta troppo felice. Per il resto, sugli errori individuali che hanno generato i gol che hanno deciso la gara, non ha grosse colpe. Dice bene nelle interviste post-gara: il Piacenza fa tutto da solo, nel bene come nel male.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Eccellenza, Promozione e Prima: stop alle Coppe. Seconda e Terza: la stagione sarà completa

  • Terminate le videoconferenze con le società di calcio dilettantistico: fino al 3 dicembre impossibile prendere decisioni

  • Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

  • Il Bertocchi diventa un campo all'inglese: erba artificiale, tribuna ampliata e coperta

  • Miozzo (Cts): «Palestre, piscine e centri sportivi non riapriranno per Natale»

  • Piacenza, cinque nuovi positivi. Il dg Scianò: «Situazione difficile, ci prendiamo 48-72 ore prima di decidere»

Torna su
SportPiacenza è in caricamento