menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Verso Piacenza-Pisa: Franzini pensa alla difesa a quattro, ma i veri dubbi sono in attacco

Venerdì sera al Garilli (ore 20.45 diretta TV Sportitalia) si affrontano due squadre a un bivio. Il Pisa ha la miglior difesa, il Piacenza è uno degli attacchi meno prolifici del campionato. Il tecnico prova due moduli: 4-3-3 e 4-2-3-1

QUI PISA
Nonostante la diretta TV ci si aspetta un buon numero di tifosi ospiti, soprattutto i toscani sono belli carichi dopo la vittoria in casa dell’Alessandria firmata dai gol di Eusepi e De Vitis, figlio di Totò, il totem dei numeri 9 in casa Piacenza. La vittoria contro i piemontesi ha sgomberato le nubi che si erano addensate dopo il pareggio contro il Gavorrano e l’uscita dalla Coppa Italia per mano del Pontedera, come detto è tornato il sereno a Pisa e addirittura si pensa che l’attuale tecnico Michele Pazienza (Berretti) possa rimanere al timone della squadra dopo l’esonero di Gautieri. Resta di fatto che i toscani proveranno sicuramente a sbancare lo stadio Garilli.

NUMERI
Si affrontano la miglior di difesa del campionato, quella del Pisa, che fin qui ha subito solamente tre reti ma il problema è che il Piacenza è uno dei peggiori attacchi (solo Alessandria, Cuneo e Gavorrano hanno fatto paggio) con 9 gol ed è a secco da due partite. Per la verità nemmeno il reparto offensivo del Pisa viaggia su ritmi positivi, come per i biancorossi il conto totale delle reti segnate è di 9 gol, questo a evidenziare due squadre che viaggiano a strappi e non godono di buona salute. Una sconfitta farebbe ripiombare il Pisa nei problemi di dieci giorni fa, un ko del Piacenza invece aprirebbe la prima e vera crisi della stagione in casa emiliana.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento