menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Arnaldo Franzini, terza stagione sulla panchina del Piacenza

Arnaldo Franzini, terza stagione sulla panchina del Piacenza

Verso Giana Erminio-Piacenza, Franzini: «Siamo in una fase transitoria ma ci sono risposte positive»

In tecnico traccia un primo bilancio in vista della gara di mercoledì a Gorgonzola (ore 16.30): «Percorso in linea con la passata stagione, ma non sappiamo ancora bene che tipo di campionato faremo». Squalificato Romero, gioca Zecca. Morosini non è al top

E’ già tempo di campionato in casa Piacenza che mercoledì a Gorgonzola affronterà la Giana Erminio di mister Albè. Biancorossi reduci dalla robusta vittoria contro il Prato, tre punti che hanno riportato gli emiliani nel cuore della zona playoff ponendoli esattamente in linea con il percorso della passata stagione - spesso preso a riferimento. Nel 2016 i punti erano 19 in 11 gare, oggi sono 17 in 12 giornate ma c’è di mezzo il turno di riposo dunque, conti alla mano, la squadra di Franzini viaggia con lo stesso trend.

Sicuramente il passaggio al 4-3-3 contro Pisa e Prato ha fornito più certezze non tanto nella manovra offensiva, la sensazione più che altro è che con questo modulo alcuni giocatori si trovino più a loro agio: Franzini ha riscoperto Segre a centrocampo, Morosini mezzala e Scaccabarozzi più libero sul fronte offensivo hanno cambiato passo, Della Latta non ha né i piedi né la regia di Pederzoli ma davanti alla difesa dà una protezione che l’ex Venezia non è in grado di assicurare.

«Quello di Gorgonzola è sempre un campo complesso - spiega Franzini alla vigilia - e la Giana Ermino, l’anno scorso, era una squadra a noi indigesta per caratteristiche tecniche. Loro hanno cambiato poco e noi molto, tuttavia siamo consapevoli che sarà una gara durissima perché, al netto della sconfitta a Olbia, la squadra di Albè nelle ultime giornate stava ottenendo risultati importanti. Più in generale - prosegue il tecnico - sono contento della prova fornita contro Pisa e Prato, vero che il percorso è in linea con la passata stagione e questo è un punto positivo, ma siamo ancora in una fase transitoria dove non sappiamo bene che tipo di campionato andremo a fare e credo rimarrà così fino alla pausa invernale. Detto questo, ci sono altri aspetti positivi tra cui il fatto di far giocare sempre due o tre giovani a ogni partita, lì davanti solo noi e poche altre società lo fanno».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento