rotate-mobile
Piacenza Calcio

Verso Clivense-Piacenza, Rossini: «Ora viene il difficile, cioè confermarci su tutti i campi»

Il tecnico: «Miglioriamo in fase di ragionamento, ma sono contento in generale dell'atteggiamento della squadra. Senza i tifosi perdiamo un'arma importante, ma non deve essere un alibi per noi». In dubbio Marquez e Iob, rientra a pieno regime Corradi. La gara (ore 14.30) si giocherà a porte chiuse

San Rocco Trasporti Banner

«Sono d’accordo con quanto detto dalla nostra società - spiega Rossini alla vigilia della partita contro la Clivense - e cioè che giocare a porte chiuse una partita di calcio è una sconfitta per tutti, dopodiché chiudo qui l’argomento e dico solamente di non prenderlo come un alibi. Noi perdiamo un’arma importante come i nostri tifosi, però non dobbiamo farci influenzare da questa cosa».
Piacenza cha viaggia domenica (ore 14.30) a San Martino Buon Albergo (Verona) dove affronterà la Clivense (l’ex Chievo Verona), formazione neopromossa che partiva insieme ai biancorossi con i favori del pronostico ma si è ritrovata ben presto a fare i conti con una situazione di classifica tutt’altro che felice. Dall’altra parte c’è un Piacenza che non scoppia di salute (noie muscolari per Marquez e Iob) ma scoppia di fiducia dopo i tre successi consecutivi che l’hanno rilanciato a -6 dalla vetta. Partita che si giocherà a porte chiuse per i problemi sorti in settimana con la Questura di Verona che ha considerato "inadeguato" il settore ospiti del centro sportivo veneto, bloccando di fatto l'accesso di tutto il pubblico al match.

«Non sarà una partita facile, innanzitutto per le probabili condizioni del campo ma più in generale perché la Clivense è una squadra che ha qualità in ogni reparto, soprattutto davanti, e in casa vince spesso. Per noi invece il difficile viene adesso, cioè confermarsi sugli standard visti nelle ultime gare, possiamo migliorare nella fase di ragionamento, rimango comunque molto contento dell’atteggiamento di tutta la squadra in generale che migliora di settimana in settimana aggiungendo sempre più intensità all’allenamento».

Rossini poi tocca solo marginalmente la questione mercato: «L’addio di Canale? Vediamo, ora si apre il mercato a dicembre e comunque per far entrare devi anche far uscire, noi abbiamo già preso due giocatori importanti come Marquez e Tourè. Corradi? E’ in netta crescita, sta mettendo condizione e per noi sarà un’arma in più recuperata lì nel mezzo perché può fare tutti i ruoli, regista compreso».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Verso Clivense-Piacenza, Rossini: «Ora viene il difficile, cioè confermarci su tutti i campi»

SportPiacenza è in caricamento