rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Piacenza Calcio

Un Piacenza tutto cuore (e in dieci) sbanca il campo del Villa Valle (1-2). Decide Iob nella ripresa

Sblocca in avvio D'Agostino, poi il pareggio dei locali e l'espulsione di Moro nella ripresa. I biancorossi però ci provano sempre e alla fine passano con un gol del giovane terzino. Ora il Piace si trova a -2 dalla nuova capolista Caldiero Terme, perde l'Arconatese. Mercoledì si gioca.

San Rocco Trasporti Banner

Sabato dolcissimo per il Piacenza che sbanca 1-2 il campo del Villa Valle e, a conti fatti, riapre tutta la corsa alla vetta della classifica che adesso è davvero ingolfata: la nuova capolista è il Caldiero Terme (42) che pareggia, l’Arconatese perde e rimane a 41 punti agganciata dalla Varesina (vittoriosa), il Piacenza vince e sale a 40 recuperando di fatto 5 punti in una giornata.
In realtà c’è anche qualcosa di più nel pomeriggio del Piacenza che vince una partita da squadra matura, con un pizzico di fortuna (traversa dei locali al 92’), e porta casa una gara dal doppio valore. La squadra di Rossini, infatti, parte a razzo e sblocca con D’Agostino dopo tre minuti, poi si siede e subisce il pareggio di Mehic. Nella ripresa piove sul bagnato perché Moro abbocca alla provocazione di Siani e si fa buttare fuori: gli emiliani costruiscono proprio qui un nuovo pezzo del loro muro. In dieci per più di mezz’ora non rinunciano ad attaccare e alla fine passano con la percussione di Iob. Il finale è da brividi ma d’altronde, come aveva detto Rossini alla vigilia, battaglia doveva essere e battaglia è stata. Mercoledì nel turno infrasettimanale al Garilli arriva (ore 18) la Folgore Caratese.

Leggi qui il film della partita azione dopo azione

Serie D Girone B, risultati e classifica della 21a giornata

Rossini inizia con la formazione annunciata alla vigilia: out Gerbaudo, Baudouin e Andreoli, partono dal 1’ Tourè in mezzo al campo con Corradi, mentre Zini, insieme a D’Agostino e Bassanini, è a supporto di Marquez nel 4-2-3-1. Pronti via e dopo 180’ secondi D’Agostino illumina la scena con un golasso: Corradi lo serve al limite, dribbling, destro violento a fil di palo a mezza altezza che inchioda Zorzi, 0-1. Il Villa Valle reagisce con due occasioni: la prima è una palla vagante in area - sugli sviluppi di un corner - che Marquez spazza sulla linea di porta e poi Iob perde un brutto pallone, i locali ripartono ma la conclusione di Ferrario è svirgolata da ottima posizione. Al 22’ risponde il Piacenza: Zini cresce sulla destra, traversone cioccolatino sul primo palo per il taglio di Marquez che di testa spara alto. Al 25’ il Piacenza difende malissimo su una rimessa laterale, con la difesa che si schiaccia in area e il centrocampo che non torna: il risultato è che la palla vagante arriva sui piedi di Mehic che spara un missile terra-aria inchiodando Moro per l’1-1. Marquez poco dopo si divora la seconda occasione sul filtrante di D’Ago. In generale il Piacenza parte bene nel primo tempo, commette però l’errore di lasciare troppo spazio ai locali che col passare dei minuti crescono e prendono in mano una prima frazione nel complesso intensa ed equilibrata.  

La ripresa si apre col Piacenza che si riversa subito in avanti ma al 55’ accade il fatto che cambia volto al match: Moro corre a prendere il pallone tra i piedi di Siani per velocizzare la ripresa del gioco, i due si dicono qualcosa, Moro lo colpisce con un colpo sulla nuca e l’arbitro tira fuori il cartellino rosso. Piacenza in dieci uomini, fuori Zini e dentro Maianti, gara tutta in salita ora ma che gli emiliani comunque non rinunciano a giocare, Rossini non tocca più di tanto lo scacchiere: abbassa Bassanini e mette davanti Recino al posto di Marquez. Il Piace al 70’ passa ancora: percussione di Iob di serve Recino in area, girata deviata sul palo da Zorzi, ma Iob è stato bravissimo a seguire l’azione e da due passi infila il vantaggio (1-2) biancorosso. Rossini si copre con Del Dotto (fuori Tourè, essendo stato espulso un under la quota scende a tre) ma il Villa Valle al’82’ preme forte: miracolo di Maianti su Chiossi, poi Hyka dal cuore dell’area piccola spara sulla traversa. Il finale è da brividi: Guidelli sfiora il pari su punizione, Marocco al 93’ di testa spara fuori di un millimetro. Mercoledì si torna in campo al Garilli (ore 18) contro la Folgore Caratese.

Villa Valle-Piacenza 1-2
Primo tempo 1-1

Villa Valle: Zorzi, Priola (1’ st Lancini), Ferrario (20’ st Hyka), Perrotti, Siani, Mehic (20’ st Guidelli), Marocco, Martini (24’ st Varano), Giorgi, Paris, Chiossi. A disposizione: Offredi, Sternieri, Coly, Moretto, Gualdi. All.: Sgrò.

Piacenza (4-2-3-1) - Moro; Iob, Silva, Somma, Artioli; Corradi, Tourè (30’ st Del Dotto); Zini (11’ st Maianti), D’Agostino, Bassanini; Marquez (18’ st Recino). A disposizione: Santella, Ndoye, Russo, Napoletano, Calegari, Kernezo. All.: Rossini.

Arbitro: Aronne di Roma 1 (assistenti Damiano di Trapani e Greco di Nichelino)

Reti: 3’ pt D’Agostino, 25’ pt Mehic, 24’ st Iob.

Note - Espulsi: 10’ st: Moro per fallo di reazione. Ammoniti: Tourè, Siani, Artioli, Guidelli, Silva, Corradi. Recuperi: 1’ pt, 5’ st

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un Piacenza tutto cuore (e in dieci) sbanca il campo del Villa Valle (1-2). Decide Iob nella ripresa

SportPiacenza è in caricamento