rotate-mobile
Piacenza Calcio

Un Piacenza stanco e senza idee non entra mai in partita. Il Novara vince 2-0 con i gol di Rossetti e Lanini

Biancorossi che durano poco meno di un'ora, nella ripresa espulso Suljic e da lì non c'è più partita. Persa l'occasione per dare la spallata decisiva nella corsa salvezza. Domenica al Garilli arriva la capolista Como

LANINI VA, ROSSETTI SBLOCCA
Scazzola deve fare i conti con i soliti problemi di formazioni che hanno falcidiato il Piacenza fin da inizio stagione, anche questa volta è fuori tre quarti di difesa con Marchi e Battistini out e Libertazzi in panchina. A questi vanno aggiunti l’infortunio di Maio e la squalifica di Cesarini, il risultato è quindi una formazione fotocopia a quella che domenica ha superato l’Alessandria. Il Piacenza parte bene e fa male al Novara in ripartenza un paio di volte, soprattutto con una bella azione confezionata da Visconti - che dalla sinistra apre a destra - e Pedone che di prima intenzione cerca De Respinis in area: girata di prima intenzione fuori di pochissimo. Subito in avvio si era visto anche il Novara: Malotti dopo 180 secondi trova l’angolo vincente dal limite, Stucchi vola e devia in corner. Escluse queste due azioni la partita si gioca su ritmi alti ma senza veri sussulti fino al gol dei piemontesi al 28’: Buzzegoli col compasso in mano trova l’inserimento di Lanini sulla destra che si beve in un soffio Corbari, entra in area e serve sul dischetto Rossetti: piattone e 1-0. Il Piacenza prova a reagire, senza troppa convinzione, fino al riposo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un Piacenza stanco e senza idee non entra mai in partita. Il Novara vince 2-0 con i gol di Rossetti e Lanini

SportPiacenza è in caricamento