rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Piacenza Calcio

Un Piacenza stanco e poco brillante trova la prima vittoria contro il Legnago. Decide Cesarini

Il rientro del fantasista coincide anche con il primo successo dei biancorossi che regolano i veneti con un rigore del Mago nel primo tempo. Finisce 1-0

CESARINI DA’ LA SCOSSA
Scazzola deve fare i conti con le assenze per squalifica di Marchi e Parisi, dentro Marino e Tafa mentre davanti si rivede Cesarini in appoggio a Dubickas con Gonzi che scala a destra largo nel centrocampo. Proprio il 10 biancorosso era l’uomo più cercato da Scazzola nelle ultime settimane, l’unico in grado una certa imprevedibilità alla manovra e infatti è lui a spezzare la gara dopo 17’: Giordano si guadagna un calcio di rigore (Bondioli lo cintura in area) e Cesarini dal dischetto apre la partita. Poco prima ci aveva provato in contropiede - steso lanciato a rete - e ancora prima gli era stata annullata (per fallo) una rete in avvio. Insomma, si capisce subito perché Scazzola ha deciso di rischiarlo dall’inizio dopo il mese di stop, i fatti si vedono, come quando al 20’ serve un cioccolatino in profondità a Dubickas che lo spreca tutto solo davanti al portiere. Sempre il centravanti lituano (30’) di divora il raddoppio, tapin alto sulla corta respinta di Corvi. Il Legnago risponde con un tiro velenoso di Gomez, quasi sorprende Stucchi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un Piacenza stanco e poco brillante trova la prima vittoria contro il Legnago. Decide Cesarini

SportPiacenza è in caricamento