menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un Piacenza decimato dal Covid ha ripreso gli allenamenti, difficile che venga rinviata la gara con la Giana Erminio

Vettorel ne avrà per almeno un mese, dagli svincolati arriverà Davide Libertazzi per tamponare il problema nel reparto portieri. Mercoledì il recupero con la Giana ma i biancorossi rischiano di giocarlo senza Palma e Gonzi. Manzo torna ad allenare la squadra

A tutto questo si aggiunge l’incertezza sul reparto portieri: Vettorel ha patito un infortunio più serio del previsto e non può allenarsi fino a metà dicembre, se tutto va bene rischia di rientrare con il nuovo anno. Stucchi è a posto ma c’è solo lui perché due ragazzi della Berretti sono in quarantena ed è per questo motivo che nelle prossime ore il direttore dell’area tecnica, Simone Di Battista, cercherà di ingaggiare in extremis un altro portiere: si tratta di Davide Libertazzi (classe ’94) ex Fiorenzuola ed Imolese.
Tornando alla squadra l’allenamento di oggi è stato condotto da Manzo con 21 effettivi di cui la metà della Berretti, si spera che i tamponi “bassi positivi” risultino a brevissimo negativi perché in vista della Giana Erminio i biancorossi non potranno - al momento - contare su elementi importantissimi come Gonzi, Palma e Maio tanto per citarne tre in quarantena, davanti non ci sono molte soluzioni considerando che anche Villanova e Babbi sono fermi. La sensazione, però, è che la Lega non opterà per il rinvio d’ufficio: dopo che il Palermo ha disputato un recupero con 11 giocatori e una sola riserva (il portiere) in panchina è difficile che vengano prese decisioni di rinvio, la Lega vuole che si giochi a tutti i costi e con tutti questi dubbi il Piacenza è costretto a preparare la delicatissima partita di mercoledì.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento