Questo sito contribuisce all'audience di

Un Piacenza cinico e capace di soffrire sbanca il campo di Arezzo tornando alla vittoria

Nel primo tempo i biancorossi capitalizzano il rigore di Corazza e l'azione che porta al raddoppio di Corradi. Nella ripresa trincea ed elmetto, i toscani accorciano dal dischetto con Moscardelli ma i tre punti vanno in Emilia

I giocatori del Piacenza a fine partita salutano i tifosi arrivati ad Arezzo

DAL NOSTRO INVIATO AD AREZZO - Il Piacenza sbanca Arezzo con le reti di Corazza e dell’ex Corradi e si prende tre punti che sono ossigeno puro per la classifica. Un successo fatto di concretezza, perché i biancorossi hanno capitalizzato la quasi totalità delle occasioni create, e di capacità di soffrire. Già perché la squadra toscana, soprattutto nel secondo tempo, ha schiacciato nella propria metà campo il Piacenza, che a quel punto è riuscito a chiudere ogni pertugio. La rete dal dischetto di Moscardelli ha acceso il finale di partita, ma alla fine il successo è la giusta ricompensa per i ragazzi di Franzini che avevano lasciato qualcosa per strada nello sfortunato kappaò interno con il Siena. Ora anche la classifica riprende colore e gli emiliani agganciano l’ultimo vagone dei play off in coabitazione con Carrarese e Pistoiese a quota 29 punti.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IN CAMPO TUTTI I NUOVI. Arezzo-Piacenza era un crocevia importante per la squadra biancorossa. Poteva voler dire rilancio, oppure l’inizio di una nuova spirale negativa nonostante l’azione mitigante della campagna acquisti condotta dal ds Matteassi. E Franzini dal mercato ha attinto a piene mani nella formazione titolare: un 4-3-3 che vedeva nel tridente sia Pesenti che l’ultimo arrivato Di Molfetta, in mezzo Taugourdeau e Corradi. Sulla corsia difensiva di destra Mora ha vinto il ballottaggio con Di Cecco. Di fronte, una squadra amaranto che avrà pure i suoi problemi societari, ma l’undici titolare è di tutto rispetto: davanti ci sono elementi di grande qualità come Moscardelli e Cutolo, in un 3-5-2 incisivo in avanti, ma non sempre impeccabile dietro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dilettanti - Il nuovo Dpcm chiude Eccellenza, Promozione, Prima e Seconda Categoria da lunedì

  • Nuovo Dpcm, c'è l'incognita degli allenamenti nei Dilettanti. Nei professionisti tornano gli stadi chiusi

  • Calcio Dilettanti - Con il nuovo Dpcm allenamenti di squadra consentiti solo in forma individuale

  • Dilettanti - Tutti i risultati della domenica. Vigolo e Bobbiese: pari nel derby. Ziano e Gragnano in vetta

  • Calcio Dilettanti - La Lombardia chiude tutto e si ripartirà da gennaio. L'Emilia Romagna pensa alla stessa soluzione

  • Piacenza-Olbia: 1-1 il missile di Corradi al 90' vale il pareggio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SportPiacenza è in caricamento