menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I giocatori del Piacenza a fine partita salutano i tifosi arrivati ad Arezzo

I giocatori del Piacenza a fine partita salutano i tifosi arrivati ad Arezzo

Un Piacenza cinico e capace di soffrire sbanca il campo di Arezzo tornando alla vittoria

Nel primo tempo i biancorossi capitalizzano il rigore di Corazza e l'azione che porta al raddoppio di Corradi. Nella ripresa trincea ed elmetto, i toscani accorciano dal dischetto con Moscardelli ma i tre punti vanno in Emilia

DAL NOSTRO INVIATO AD AREZZO - Il Piacenza sbanca Arezzo con le reti di Corazza e dell’ex Corradi e si prende tre punti che sono ossigeno puro per la classifica. Un successo fatto di concretezza, perché i biancorossi hanno capitalizzato la quasi totalità delle occasioni create, e di capacità di soffrire. Già perché la squadra toscana, soprattutto nel secondo tempo, ha schiacciato nella propria metà campo il Piacenza, che a quel punto è riuscito a chiudere ogni pertugio. La rete dal dischetto di Moscardelli ha acceso il finale di partita, ma alla fine il successo è la giusta ricompensa per i ragazzi di Franzini che avevano lasciato qualcosa per strada nello sfortunato kappaò interno con il Siena. Ora anche la classifica riprende colore e gli emiliani agganciano l’ultimo vagone dei play off in coabitazione con Carrarese e Pistoiese a quota 29 punti.  

IN CAMPO TUTTI I NUOVI. Arezzo-Piacenza era un crocevia importante per la squadra biancorossa. Poteva voler dire rilancio, oppure l’inizio di una nuova spirale negativa nonostante l’azione mitigante della campagna acquisti condotta dal ds Matteassi. E Franzini dal mercato ha attinto a piene mani nella formazione titolare: un 4-3-3 che vedeva nel tridente sia Pesenti che l’ultimo arrivato Di Molfetta, in mezzo Taugourdeau e Corradi. Sulla corsia difensiva di destra Mora ha vinto il ballottaggio con Di Cecco. Di fronte, una squadra amaranto che avrà pure i suoi problemi societari, ma l’undici titolare è di tutto rispetto: davanti ci sono elementi di grande qualità come Moscardelli e Cutolo, in un 3-5-2 incisivo in avanti, ma non sempre impeccabile dietro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento