rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Piacenza Calcio

Piacenza - Rossini: «Una partita si può perdere, ma approccio sbagliato». Pagelle: centrocampo in affanno

Il difensore Somma: «Completamete sbagliati i primi dieci minuti». Il tecnico: «Reazione positiva ma nella ripresa troppe palle lunghe nella loro area, così si favoriscono le difese avversarie». Male in attacco e male in difesa

San Rocco Trasporti Banner

Così il tecnico Rossini nel post partita: «Oggi abbiamo pagato i primi 20' nei quali abbiamo avuto un approccio troppo molle alla partita; successivamente abbiamo creato diverse occasioni che non siamo riusciti a finalizzare.
Nella ripresa abbiamo esagerato con le palle lunghe, anche perché così facendo abbiamo favorito la difesa avversaria. Adesso dobbiamo essere bravi a recuperare le energie e ad alzare la testa perché nel calcio può capitare di incappare in un risultato negativo. Ora pensiamo alla gara contro il Desenzano».

Michele Somma: «Sicuramente oggi abbiamo sbagliato l’approccio; ad ogni modo stiamo facendo un ottimo percorso che vogliamo e dobbiamo portare avanti. Domani, a mente fredda, riguarderemo la partita per capire meglio quali errori abbiamo commesso. Questo passo falso deve servirci per non sbagliare in futuro». 

Le pagelle

Moro 5.5: su rigore e terzo gol è incolpevole, sulla punizione di Maspero forse poteva fare qualcosa di più. Di certo la sconfitta non è sulle sue spalle.

Iob: 5: molto fuori dal gioco nel primo tempo, soffre come tutti le ripartenze della Tritium e si vede poco o nulla in fase propositiva.

Silva 5: non perfetto sul terzo gol dei locali, per il resto soffre come tutta la squadra i primi minuti di gioco. Nel finale il portiere di casa gli nega l’incornata del pareggio.

Somma 5: vale il discorso fatto per il compagno di reparto, inoltre insieme ad Artioli pasticcia in occasione del rigore che apre il match

Artioli 5.5: è vero, sul rigore il tocco (se c’è stato, perché si è capito poco) è il suo però si riscatta con una prestazione in crescendo (tra i pochi) e nella ripresa passa a centrocampo. Non fa granché, ma lì nel mezzo è il meno peggio.

Kernezo 6: sgasa qualche volta, fa un po’ di confusione, però in fondo infila la prima palla buona che gli capita. Dal 17’ st Zini 5: non incide in nessuno modo e non crea pericoli.

Corradi 5: è stanco, si vede. Cerca di reggere il ritmo e non ci riesce nella prima mezz’ora con la Tritium che arriva giù da tutte le parti, quando le acque si calmano va un po’ in crescendo come un diesel.

Tourè 5: oggi il centrocampo, almeno nella prima frazione, non è pervenuto. Troppi errori (dovuti anche al campo pessimo), poco ritmo e ancor meno velocità. Dal 1’ st Baudouin 5.5: la ripresa è più facile perché per quasi 40’ minuti la Tritium rinuncia perfino a ripartire, però sul gol del 3-1 c’è un concorso di colpa enorme di tutto il reparto.

Bassanini 5: piuttosto spento, mai cercato o innescato, anche lui però si estrania molto - fin troppo - dal gioco e alla fine risulta evanescente.

D’Agostino 5: sembra sempre che dai suoi piedi possa nascere qualcosa di interessante, tuttavia a questo giro manca molto in qualità. Si accende a rate.

Marquez 5: bravo nell’appoggio a Kernezo per il primo gol, poco prima del riposo si divora il gol del 2-2 che poteva cambiare la partita. Dal 1’ st Recino 6: sgomita, lotta, ingaggia duelli rusticani su campanili chilometrici e alla mezza palla gol che gli arriva centra il palo.

Rossini 5.5: alla fine il voto medio della squadra rispecchia quello del tecnico anche se non ha grandi colpe. Si vede che nel mezzo il Piacenza è arrivato a fondo serbatoio, una squadra che deve vincere il campionato non può fare solo tre cambi, ma onestamente non ha alternativa alla coppia Corradi-Tourè. Peccato perché questo era il mercoledì giusto per mettere pressione a tutti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piacenza - Rossini: «Una partita si può perdere, ma approccio sbagliato». Pagelle: centrocampo in affanno

SportPiacenza è in caricamento