menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Taugourdeau beffa la barriera facendo passare il pallone rasoterra

Taugourdeau beffa la barriera facendo passare il pallone rasoterra

Le Roi Taugourdeau e quella punizione "alla Ronaldinho". «Io e Silva ne parlavamo da un anno»

Prodezza balistica del regista francese a Como e decima rete stagionale. «C'erano tutte le condizioni ideali: distanza della barriera, posizione e campo bagnato. Ho chiesto con Dossena e Abbate: mi hanno detto di provarci»

La decima rete in campionato del regista Anthony Taugourdeau nella vittoria di Como è un vero gioiello, una prodezza balistica “alla Ronaldinho” da applausi a scena aperta. Una punizione che da sola vale il prezzo del biglietto quella calciata dal francese che fa passare la palla sotto alla barriera e infila Zanotti sul palo opposto. La decima in stagione - bottino incredibile per un regista - è anche la sesta consecutiva nelle ultime 4 partite (due doppiette, con Tuttocuoio e Siena). Ma come nasce quel colpo da biliardo? L’abbiamo chiesto direttamente a Taugourdeau

«A dir la verità è un anno che ne parlo con Silva di calciare una punizione in quel modo, ma prima non si era mai presentata l’occasione. Domenica invece c’erano tutte le condizioni: la distanza e la posizione, il campo bagnato e quindi molto scivoloso; alla fine si tratta di eseguire un passaggio molto forte per tenerla bassa, non è un tiro vero e proprio».
E il gioco è fatto? «A causa dell’espulsione dalla barriera di Chinellato si è perso molto tempo, a quel punto ho chiesto anche ai miei compagni cosa ne pensavano. Ho chiesto a Dossena e mi ha detto di provarci, secondo lui la barriera avrebbe saltato. Ho sentito anche Abbate, alla fine tutti mi hanno detto di calciare in quel modo se ma la sentivo e ne è uscito in gran bel colpo».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SportPiacenza è in caricamento